• Google+
  • Commenta
19 ottobre 2007

Da Pisa la terapia per il trattamento del dolore cronico

Dall’Università di Pisa arriva la risposta medica al dolore cronico, malattia che colpisce quindici milioni di italiani, e per la quale non

Dall’Università di Pisa arriva la risposta medica al dolore cronico, malattia che colpisce quindici milioni di italiani, e per la quale non c’è altra soluzione che trattare i sintomi.
La terapia riguarda la somministrazione della giusta dose di morfina, misurata su base individuale grazie al prelievo di tamponi di saliva. Lo studio, condotto in alcune cliniche universitarie, è maturato grazie alla collaborazione tra clinici esperti in terapie antalgiche e genisti, e ha portato alla scoperta della correlazione tra patrimonio genetico dell’individuo e la sua capacità di metabolizzare il sangue. Per ora, il test, che si esegue con un semplice prelievo di sangue, garantisce un valore predittivo del settanta per cento.
Ma per il futuro il medico Barale, responsabile dello studio condotto e direttore dell’unità di terapia antalgica presso l’ospedale universitario di Pisa Paolo Poli, è ottimista: “Non appena raggiungeremo una capacità di predizione del novanta per cento proporremo di modificare le linee guida in materia di terapia del dolore.” Per ora, lo studio si allargherà alle cliniche di Parma e Tor Vergata di Roma, e prevedrà l’analisi di otto geni diversi.

Google+
© Riproduzione Riservata