• Google+
  • Commenta
4 ottobre 2007

I neolaureati italiani? I più impreparati d’Europa

Il politecnico di Torino ha scattato una nuova istantanea sul mondo dei laureati italiani e i risultati, anche questa volta, non sono per niente c

Il politecnico di Torino ha scattato una nuova istantanea sul mondo dei laureati italiani e i risultati, anche questa volta, non sono per niente confortanti. E sì, a quanto pare i neolaureati del Bel Paese sono i più pigri e impreparati d’Europa. Da un confronto fatto con il mondo del lavoro, infatti, risulterebbe che i ragazzi italiani sono arroganti e per nulla capaci di entrare in sintonia con il resto del team aziendale, mossi come sono da arroganza e superficialità. La “non voglia” di faticare si manifesterebbe anche dal desiderio dei giovani laureati di ricoprire da subito ruoli dirigenziali, senza passare per la faticosa gavetta e senza acquisire, quindi, le capacità pratiche necessarie.
E, inoltre, come al solito risultiamo ancora i meno capaci a comunicare con i colleghi stranieri; l’inglese a quanto pare risulta essere il solito mostro nero della nostra istruzione.

Google+
© Riproduzione Riservata