• Google+
  • Commenta
3 ottobre 2007

L’Aquila: il Prof. Foscolo Eletto Preside della di Ingegneria

“Spero che il risultato della odierna votazione -afferma il prof. Pier Ugo Foscolo -possa essere interpretato come un successo per l’intera Faco

“Spero che il risultato della odierna votazione -afferma il prof. Pier Ugo Foscolo -possa essere interpretato come un successo per l’intera Facoltà di Ingegneria e tutto l’Ateneo dell’Aquila. Confido nell’aiuto e nella collaborazione di tutti i colleghi, del personale e degli studenti per raggiungere gli impegnativi traguardi prospettati nel programma elettorale, in un clima di costruttivo confronto di idee.”

Il prof. Pier Ugo Foscolo, professore ordinario di Principi di ingegneria chimica , presso il Dipartimento di Chimica Ingegneria Chimica e Materiali, è il nuovo Preside della Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi dell’Aquila.
Il prof. Foscolo ha ottenuto nella terza giornata di votazioni la maggioranza assoluta con 90 voti su un totale di 167 votanti dei 178 aventi diritto; 73 voti sono andati invece al prof. Aniello Russo Spena, 2 le schede bianche e 2 quelle nulle.
Il neoeletto prof. Pier Ugo Foscolo sarà alla guida della Facoltà di Ingegneria per il quadriennio accademico 2007/2008 – 2010/2011.
Grande soddisfazione viene espressa dal Rettore prof. Ferdinando di Orio che commenta così l’elezione del nuovo Preside : “I docenti e gli studenti della Facoltà di Ingegneria con l’elezione del prof. Pier Ugo Foscolo hanno scelto una figura di alto profilo scientifico a garanzia del rilancio di una Facoltà universitaria che costituisce una grande risorsa del nostro Ateneo e dell’intero territorio aquilano”

Pier Ugo Foscolo nato a Roma il 24/11/1948, sposato con due figli si laurea in Ingegneria Chimica presso l’Università di Roma nel 1972.
Attualmente Professore ordinario presso l’Università dell’Aquila nel Dipartimento di Chimica Ingegneria Chimica e Materiali, dal 1989. Professore associato presso l’Università di L’Aquila dal 1983 al 1988. Ricercatore presso il Department of Chemical and Biochemical Engineering, University College, Londra dal 1980 al 1982. Professore incaricato presso l’Università di L’Aquila dal 1976 al 1980.
Responsabile del programma ERASMUS per l’Università dell’Aquila (1990-1994). Organizzatore della Fluid-Particle Interactions III (Davos,CH, Maggio 1993). Presidente del Consiglio di Corso di Studi in Ingegneria Chimica (2001-2003). Membro del Consiglio di Amministrazione dell’Università di L’Aquila (2004-).
Coordinatore dei progetti di ricerca Europei JOR3-CT95-0037, TEMPUS T_JEP-10096-95, JOR3-CT97-0196, ENK5-CT2000-00314, e di programmi di ricerca in collaborazione con enti pubblici ed industrie (tra questi si citano contratti con ENEL ed ENEA), principalmente nel campo della gassificazione di biomasse in reattori a letto fluidizzato, e dell’accoppiamento tra gassificazione di biomasse e celle a combustibile a carbonati fusi, tramite purificazione a caldo del gas combustibile.
Recentemente è stato approvato dalla Commissione Europea un nuovo importante progetto sulle energie rinnovabili, nell’ambito del VII programma quadro per la ricerca, da lui presentato.
Autore di oltre settanta pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali e altrettante comunicazioni a congressi.
Referee di: Chemical Engineering Science, AIChE Journal, International Journal of Multiphase Flow, Chemical Engineering Communications, Chemical Engineering Journal, Powder Technology e Industrial and Engineering Chemistry Research.
Valutatore di progetti di ricerca sulle energie rinnovabili per conto della Commissione Europea.
Principali settori di ricerca: Fluidizzazione, Gassificazione di biomasse, Ingegneria delle reazioni chimiche.
Una particolare area di interesse è quella del comportamento fluidodinamico di apparecchiature a letto fluidizzato, e in questo ambito la stabilità dello stato di uniforme espansione del letto, per la quale è stato sviluppato un criterio lineare che prevede se e in quali condizioni un letto fluidizzato mostra il comportamento eterogeneo, o “a bolle”.
In aggiunta a questi studi di carattere fondamentale, è stato promosso un ampio programma di ricerche sulla gassificazione di biomasse, che ha portato alla realizzazione di un impianto pilota da 500 kW termici, indirizzato alla massimizzazione della resa in idrogeno mediante aggiunta di vapore e conversione catalitica dei prodotti organici primari della pirolisi.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy