• Google+
  • Commenta
30 ottobre 2007

Mostra su Hemingway a Perugia

All’Università di Perugia, presso la Facoltà di Lettere in piazza Morlacchi 11, dal 22 ottobre all’11 novembre, viene allestita una mostra in onore deAll’Università di Perugia, presso la Facoltà di Lettere in piazza Morlacchi 11, dal 22 ottobre all’11 novembre, viene allestita una mostra in onore dello scrittore americano Ernest Hemingway, intitolata: “Un capitolo della fortuna italiana di Hemingway: le prime edizioni delle sue opere”.
Nonostante l’autore sia ora riconosciuto come uno dei massimi della letteratura americana del Novecento, la sua storia in traduzione italiana è stata, agli esordi, travagliata. Ed è su questo aspetto della storia dello scrittore che si concentra la mostra, attraverso un percorso che illustra le vicissitudini editoriali in epoca fascista, nonostante i primi libri in America fossero apparsi già negli anni Venti. In Italia infatti, Hemingway arrivò solo vent’anni dopo grazie a intellettuali del calibro di Fernanda Pivano, Dante Isella, Giovanni Trevisani e Masolino D’Amico: alcuni lo tradussero, altri proposero i primi e fondamentali studi critici sulla sua opera.
Come la mostra racconta, il successo italiano arrivò nel ’44-’46 con i romanzi “E il sole sorge ancora”, “Chi ha e chi non ha”, “L’invincibile”, che ottennero la considerazione delle case editrici Jandi Sapi, Einaudi, Mondadori. Quest’ultima rende testimonianza della difficoltà dei tempi il retro copertina di “Per chi suona la campana”: “Le enormi difficoltà tecniche e di approvvigionamento di materie prime ci costringono a rinunciare per il momento a quella cura e perfezioni tipografiche tradizionali della nostra casa”.

Google+
© Riproduzione Riservata