• Google+
  • Commenta
10 ottobre 2007

Mussi batte un colpo. Mille ricercatori assunti

Una boccata d’aria per i ricercatori precari. Il ministro Mussi ha, infatti, stanziato circa venti milioni di euro destinati all’assunzione dei

Una boccata d’aria per i ricercatori precari. Il ministro Mussi ha, infatti, stanziato circa venti milioni di euro destinati all’assunzione dei giovani ricercatori lasciati in condizione di precarietà per troppo tempo. Grazie a suddetto decreto legge, saranno circa mille i giovani interessati da tale provvedimento. Dopo anni e anni di indifferenza, insomma, qualcosa si muove. La professione della ricerca finalmente intravede quella condizione di dignità, troppo a lungo negata. Un fenomeno passeggero, penseranno i più scettici. E invece no. A leggere i contenuti del decreto, il piano di assunzione proseguirà almeno fino al 2009, grazie a dei fondi straordinari di quaranta milioni per il prossimo anno, e di ottanta previsti per il 2009. Mussi si è svegliato, verrebbe da dire. Che sia la volta buona per investire sul serio su Università, giovani e ricerca? Lo scopriremo solo vivendo.

Google+
© Riproduzione Riservata