• Google+
  • Commenta
24 ottobre 2007

Università e francobolli

Non di rado abbiamo visto comparire sui francobolli frammenti più o meno importanti dell’arte e della cultura del nostro paese.
Quello che

Non di rado abbiamo visto comparire sui francobolli frammenti più o meno importanti dell’arte e della cultura del nostro paese.
Quello che mi sono chiesto è se su qualche francobollo commemorativo o appartenente ad una delle cosiddette serie ordinarie (ossia quelli stampati in larghissime tirature, che solitamente utilizziamo per affrancare lettere o cartoline) fossero raffigurate le più alte istituzioni in materia di studio: le Università.
Non ho dovuto cercare a lungo per trovare una risposta più che esauriente alla mia curiosità: lungo il corso degli ultimi 20 anni sono stati emessi diversi francobolli aventi per tema gli atenei ed i principali istituti superiori italiani.
Qualche esempio?
Nell’ormai lontano 1 marzo 1988 usciva tra gli altri un francobollo da 500 lire, con il soggetto incentrato sul Liceo romano E.Quirino Visconti.
Soltanto un anno più tardi, nel 1989, venivano emessi due francobolli, uno, policromo, da 650 lire, raffigurante il Liceo Giuseppe Parini di Milano; ed un altro, monocromo, da 500 lire, con il disegno del portico dell’Università degli Studi di Pisa.
Nel 1997 uscivano altri due francobolli, il cui valore era di 750 lire ciascuno, il primo dedicato all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, il secondo all’Università degli Studi di Padova, entrambi monocromatici, rispettivamente rosa e blu.
Per concludere, è del 6 febbraio 2006 la data di emissione di quattro francobolli, anch’essi appartenenti alla serie tematica “Scuole e Università”, raffiguranti rispettivamente l’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”, il Liceo Classico Statale “Ernesto Cairoli” di Varese, il Liceo Scientifico “Alessandro Tassoni” di Modena ed il Liceo Classico “Agostino Nifo” di Sessa Aurunca (CE).
Il taglio dei quattro valori bollati in questione è di 0,45 euro ciascuno.
Il francobollo che ha per soggetto l’Ateneo marchigiano, il cui bozzetto è stato realizzato da Francesco Ramberti, raffigura un particolare dell’iconografia dell’Immacolata Concezione, preso in prestito da un documento universitario niente meno che del XVII secolo.
Sulla destra troviamo il logo, accompagnato dalla data della fondazione, che ci ricorda il cinquecentesimo anniversario della fondazione della “Carlo Bo”.
Sarebbe impresa oltremodo ardua (oltre che probabilmente assai poco appetibile per la maggior parte di chi legge) elencare tutti i francobolli che hanno immortalato questo o quell’ateneo.
Invito pertanto chiunque voglia approfondire questa mia ricerca, a visitare le pagine del sito web “I Bolli”, ovvero un vero e proprio catalogo online di tutti i francobolli italiani, facilmente rintracciabile all’indirizzo http://www.ibolli.it/index.htm

Google+
© Riproduzione Riservata