• Google+
  • Commenta
20 novembre 2007

Il segreto dei ricordi a lungo termine

Come fa il cervello ad immagazzinare tutti quei ricordi a lungo termine che pian piano andranno a formare la nostra memoria? L’hanno scoperto due ri
Come fa il cervello ad immagazzinare tutti quei ricordi a lungo termine che pian piano andranno a formare la nostra memoria? L’hanno scoperto due ricercatori dell’Università dell’Arizona (Stati Uniti), David Euston e Bruce McNaughton, secondo i quali l’organo del corpo che funge da vero e proprio registratore dei ricordi a lungo termine si troverebbe proprio sopra il nostro naso. A detta dei due scienziati statunitensi, inoltre, questo pseudo-registratore funzionerebbe soltanto la notte, quando noi dormiamo, riavvolgendo tutti i ricordi formatisi durante il giorno e fissandoli così più a lungo nel nostro cervello.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy