• Google+
  • Commenta
28 novembre 2007

Iusm: il nuovo metodo antistupro

La morte di Giovanna Reggiani, ormai quasi un mese fa, l’assassinio della studentessa a Perugia, la manifestazione di sabato scorso a Roma. La violenzLa morte di Giovanna Reggiani, ormai quasi un mese fa, l’assassinio della studentessa a Perugia, la manifestazione di sabato scorso a Roma. La violenza sulle donne torna ad essere un tema drammaticamente attuale dopo un periodo di relativo “oblio” mediatico. E’ la conferma che esiste una differenza tra il sesso forte e quello debole, una differenza esclusivamente fisica che, di fatto, rende noi donne impotenti di fronte alla brutalità maschile.
Non è un caso che nell’ultimo mese i corsi di autodifesa per donne abbiano registrato un boom di iscrizioni: tai boxe, wing tsun, karate, perfino su YouTube è possibile imparare qualsiasi arte marziale da utilizzare al momento giusto. Ma non solo internet e palestre: anche l’università vuole dare il suo contributo e lo Iusm (Istituto Universitario delle Scienze Motorie) di Roma propone la sua ricetta. Una ricetta fatta di semplicità e immediatezza: nove lezioni di due ore ciascuna al prezzo di 100 euro, “e per il prossimo corso abbiamo già 50 iscrizioni”, affermano le responsabili dell’iniziativa Italia Zarro e Claudia Cerulli.
Gli insegnanti preposti al corso sono stati scelti con un’accurata selezione, una vera e propria indagine di mercato nella quale si sono deliberatamente evitate le arti marziali (karate, ju jitsu, judo in primis) perché troppo difficili, spettacolari, ma nella realtà poco efficaci se non dopo anni di pratica. Il team di “Difesa Donna” (versione italiana del “Model Mugging” statunitense) è stato il prescelto: quello che propone è una tecnica cruda, essenziale, fatta di gomitate, graffi e calci bassi. In altre parole, il tipo di difesa più naturale e spontaneo in una donna. In una donna, non dimentichiamolo, spaventata, che non ha tempo per pensare a come fare una leva o immobilizzare l’aggressore. Istinto, dunque, mantenere l’uomo a distanza di sicurezza, colpire e scappare.
Vincere il terrore e la paranoia per salvaguardare la propria persona. Un metodo efficace e alla portata di tutte le donne, dai 20 ai 60 anni.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy