• Google+
  • Commenta
24 novembre 2007

Più soldi ai dottorati, ma non ci sono finanziamenti

Nell’ultima querelle del Senato in materia di finanziaria, il governo inciampa sui dottorati di ricerca. La maggioranza viene battuta su un emenda

Nell’ultima querelle del Senato in materia di finanziaria, il governo inciampa sui dottorati di ricerca. La maggioranza viene battuta su un emendamento di Alleanza Nazionale per aumentare i fondi ai dottorati. «Ben vengano interventi a favore dell’alta formazione – afferma il ministro dell’Università e della ricerca Fabio Mussi – ma sarebbe stato un’ottima cosa se fosse stata prevista anche una adeguata copertura finanziaria».
La maggioranza va sotto durante le votazioni in aula. A fare lo sgambetto è stato il senatore Giuseppe Valditara, che ha proposto un emendamento per aumentare i fondi destinati ai dottorati di ricerca. Un colpo che ha registrato 161 sì, 152 no e 3 astenuti. A favore, oltre alla Casa delle Libertà, hanno votato Lamberto Dini e Giuseppe Scalera (Ld), Domenico Fisichella (Ulivo) e i due “dissidenti” dell’Unione Fernando Rossi e Franco Turgliatto.
Ma il ministro dell’Università e della Ricerca Fabio Mussi non ha aspettato a farsi sentire. In un comunicato stampa diffuso poco dopo la votazione fa sapere che «sostenere il dottorato di ricerca, preziosissimo livello di qualificazione, è nella linea del Governo. Tanto è vero che già nel decreto di luglio sono appostati altri 20 milioni di euro, e domani è prevista la presentazione al Consiglio Universitario Nazionale dei nuovi decreti sul dottorato». Il ministro però non è d’accordo con chi propone di aumentare i fondi senza guardare alle disponibilità finanziarie. «L’emendamento passato al Senato – afferma Mussi – risponde pertanto ad una esigenza reale e sarebbe ottima cosa, se fosse stata prevista anche una adeguata copertura finanziaria: vengono presi 40 milioni di euro dalla Tabella A, che finanzia attività del Ministero dell’Università e della Ricerca, per un ammontare globale di circa 20 milioni di euro per il 2007 e circa 12 per il 2008 (…). È necessario dunque – conclude – trovare un’altra copertura, che sposti effettivamente risorse verso la ricerca».

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy