• Google+
  • Commenta
27 novembre 2007

Riparare il DNA: le università italiane puntano sulla genetica

Con un virus si può riparare il DNA. E’ il nuovo primato di un gruppo di ricercatori italiani, che stanno portando avanti una sperimentazione
Con un virus si può riparare il DNA. E’ il nuovo primato di un gruppo di ricercatori italiani, che stanno portando avanti una sperimentazione volta a trovare una soluzione per sconfiggere le malattie genetiche.
A sostenerli gli atenei di Milano,Cremona e Bologna che parlano di un possibile utilizzo delle staminali nelle terapie. Con l’utilizzo di virus modificati sarà possibile isolare le cellule staminali su un paziente con una malattia ereditaria; quindi modificarne le informazioni genetiche e reinfonderle nel paziente per generare delle cellule sane.
Per ora la sperimentazione ha avuto successo sui topi, ma bisognerà aspettare almeno un quinquennio prima di iniziare a curare malattie come l’immunodeficienza congenita. I ricercatori, le università e Telethon che sostiene la ricerca in tal senso, sono comunque ottimisti.

Google+
© Riproduzione Riservata