• Google+
  • Commenta
27 novembre 2007

Unige: tavola rotonda su migranti e seconda generazione a Genova e Marsiglia

Mercoledi 5 dicembre 2007, presso la Sala dei Chierici della Biblioteca Berio, in Via del Seminario 16, nel quadro incontri franco italiani sullo sv
Mercoledi 5 dicembre 2007, presso la Sala dei Chierici della Biblioteca Berio, in Via del Seminario 16, nel quadro incontri franco italiani sullo sviluppo urbano ieri, oggi, domani dal titolo “Quali progetti per le città? – Uni(di)versité quarta edizione, ottobre 2007 – febbraio 2008”,
si terrà una tavola rotonda su: “Giovani migranti e giovani della “seconda generazione” nella città: Genova / Marsiglia”. L’esempio di Genova e di Marsiglia mette in luce novità e particolarità delle dinamiche migratorie. In entrambe le città, infatti, emerge un nuovo tipo di migranti, caratterizzati dalla clandestinità e dalla precarietà: si moltiplicano in maniera enorme le condizioni precarie offerte ai migranti sul mercato del lavoro che, unite a misure statali molto rigide che rendono più difficile l’accesso alle frontiere. Ne consegue una coincidenza storica, praticamente sconosciuta finora, fra precarietà e clandestinità. I giovani – sia che si tratti di nuovi immigrati che di figli di immigrati – sono particolarmente colpiti da questa crisi.
Durante gli incontri franco – italiani verranno trattati i temi dei rapporti intergenerazionali fra genitori e figli, e dei giovani che sono chiamati in Francia “della seconda generazione”: il loro rapporto con lo spazio urbano, la loro situazione sociale e politica, il loro inserimento tramite il lavoro, la scuola, o al contrario la loro vita sulla strada, quando si organizzano in “bande” e suscitano la paura.

Google+
© Riproduzione Riservata