• Google+
  • Commenta
30 gennaio 2008

Pisa: a lezione con il cane nel primo master italiano di pet therapy

Iscrizioni aperte fino al 3 marzo per il primo master italiano in “Attività e terapie coadiuvate con animali. L´operatore con il cane” che fo
Iscrizioni aperte fino al 3 marzo per il primo master italiano in “Attività e terapie coadiuvate con animali. L´operatore con il cane” che formerà operatori per i progetti di pet-therapy. A proporlo è il dipartimento di Anatomia, biochimica e fisiologia veterinaria dell´Università, in collaborazione con la facoltà di Scienze della formazione dell´Università di Genova.

Il ruolo di chi vuole intervenire con un animale in situazioni di disagio psico-fisico, di sofferenza o anche solo in un normale ambiente scolastico, è assai delicato e richiede un percorso formativo serio e completo. La crescita di attenzione nei confronti della pet-therapy, ed in genere per le attività effettuate con animali, è testimoniata dal riconoscimento giunto dal Ministero della Salute ma ad essa non corrisponde sempre un´adeguata preparazione da parte degli operatori.

È necessario infatti conoscere il comportamento dell´animale, saperne interpretare i segnali di disagio e di stress, essere in grado di educarlo ad affrontare situazioni ed incontri molto diversi da quelli che un cane ha modo di fare nella sua vita quotidiana.

È inoltre importante saper lavorare in équipe, avere le competenze necessarie per poter comunicare con chi è diversamente abile, essere in grado di saper mettere a frutto il tesoro di emozioni positive che sprigiona dal contatto con un cane.

Il master fornirà dunque un percorso articolato, ricco di tutti gli apporti culturali necessari per costruire una professionalità ben definita: si alterneranno infatti nella docenza veterinari, comportamentalisti, medici, psicologi, neuropsichiatri ed educatori cinofili che forniranno ai partecipanti le conoscenze teoriche e pratiche sia per quanto riguarda la preparazione del cane, di cui è necessario il possesso per poter frequentare il master, sia per la parte di intervento nelle diverse attività e terapie assistite con il cane.

Il 3 marzo è anche il termine per gli altri master a contenuto comportamentale organizzati dal Dipartimento di Anatomia, Biochimica e Fisiologia Veterinaria.

Si tratta del master di 2° livello in “Medicina Comportamentale degli animali d´affezione”, giunto alla sua quinta edizione e dedicato alla formazione di medici veterinari esperti nella gestione delle patologie comportamentali degli animali d´affezione. Il master di 1° livello in “Istruzione Cinofila” ha invece la finalità di formare una figura professionale molto importante, quale appunto quella dell´Istruttore Cinofilo. un professionista preparato che sappia accompagnare il proprietario nel cammino educativo del cane utilizzando metodiche gentili ed efficaci.

Il terzo master, di 2° livello, in “Etologia degli animali d´affezione” si propone di fornire conoscenze approfondite sul comportamento degli animali domestici, cavallo compreso, e sul loro utilizzo in attività assistite dall´animale.

Google+
© Riproduzione Riservata