• Google+
  • Commenta
31 gennaio 2008

Prestiti agli studenti. Bologna come Milano

Università come le banche? Ebbene si. Sembra essere questa l’ultima tendenza degli atenei nostrani. Dopo l’iniziativa dell’università deUniversità come le banche? Ebbene si. Sembra essere questa l’ultima tendenza degli atenei nostrani. Dopo l’iniziativa dell’università degli studi di Milano che ha deciso di concedere dei prestiti fiduciari agli studenti più meritevoli, ecco seguirla a ruota l’Alma Mater di Bologna. L’ateneo romagnolo, in accordo con UniCredit, mette a disposizione dei fondi per i suoi studenti anche senza presentare garanzie reali. I giovani aspiranti dottori bolognesi potranno beneficiare di 500 prestiti se seguono un Master, 260 se sono iscritti a corsi di laurea specialistica o triennale. La condizione necessaria per garantirsi un prestito è aprire un conto con la banca UniCredit. La modalità di restituzione della somma erogata sarò scelta dallo studente stesso. Il periodo di rimborso del danaro alla banca non potrà superare i 17 anni per tutti i corsi di studio ad eccezione dei master. In quest’ultimo caso la somma dovrà essere rimborsata entro 5 anni. Lo studente potrà scegliere tra tasso fisso e tasso variabile sia per l’apertura del conto che per quel che riguarda la gestione del prestito. Insomma pare proprio che investire sul proprio futuro sia redditizio.

Google+
© Riproduzione Riservata