• Google+
  • Commenta
9 gennaio 2008

Varese: relazione tra uomo e ambiente al centro di un ciclo di seminari

La relazione tra l’uomo e l’ambiente si può declinare in molteplici maniere: l’inquinamento delle zone industriali, le armi chimiche, il rischiLa relazione tra l’uomo e l’ambiente si può declinare in molteplici maniere: l’inquinamento delle zone industriali, le armi chimiche, il rischio idrogeologico ne rappresentano soltanto qualche esempio. Questi ed altri temi saranno approfonditi nel corso di un ciclo di seminari organizzato dal Corso di Laurea in Scienze ambientali dell’Università degli Studi dell’Insubria.

I seminari didattici saranno tenuti da autorevoli studiosi provenienti dall’Italia e dall’estero e si svolgeranno a partire dall’11 gennaio 2008 e fino al 9 maggio 2008, nell’aula A04 di via Anzani, a Como.

«Il nostro Corso di Laurea – spiega il prof. Alessandro M. Michetti, docente di Geologia – studia la relazione tra l’uomo e l’ambiente in modo interdisciplinare. Questa varietà di approcci caratterizzerà il ciclo di lezioni che abbiamo organizzato per i nostri studenti e per tutte le persone interessate. Il primo degli incontri in programma tratterà il tema delle problematiche ambientali relative a siti industriali, la contaminazione dell’acqua, del suolo e dell’aria. Altri seminari approfondiranno la questione delle risorse naturali, ad esempio in tema di idrogeologia, si spiegherà come la geofisica possa essere utilizzata per comprendere la circolazione delle acque sotterranee e ottimizzare il loro sfruttamento, anche nell’ottica dei cambiamenti climatici in atto nel nostro territorio. L’impatto antropico sull’ambiente nella sua accezione più distruttiva sarà il tema del seminario sulle armi chimiche, sull’uso della scienza e della tecnologia come nemiche dell’uomo, sull’uso aggressivo delle sostanze chimiche fatto a livello militare. L’adeguamento delle professionalità ambientali, in particolare sul territorio del settore industriale di Como e Varese, alle nuove norme europee in campo tossicologico sarà oggetto del seminario sul Regolamento REACH. Completa il ciclo una serie di incontri a carattere più spiccatamente scientifico e metodologico, quali quello sulla geostatistica ambientale, quello sulle immagini dal nanomondo, quello sugli studi effettuati per comprendere l’età delle rocce della catena alpina e quello sul flusso di calore che dall’interno del nostro pianeta rappresenta un motore fondamentale dell’evoluzione ambientale, a partire dalla crescita delle catene montuose».

Google+
© Riproduzione Riservata