• Google+
  • Commenta
27 marzo 2008

Unimore: la Camera verde

Con “la Camera Verde” l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia prosegue l’intensa attività di sensibilizzazione ai temi dell’eCon “la Camera Verde” l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia prosegue l’intensa attività di sensibilizzazione ai temi dell’ecologia e della sostenibilità. Una convegno sabato 29 marzo 2008 a Reggio Emilia su “L’ambiente attraverso lo schermo. Documentaristi, videomaker e giornalisti raccontano la crisi ecologica sul piccolo e grande schermo” apre una rassegna di proiezioni cinematografiche a sfondo ambientaleche proseguiranno per tutto il mese di aprile. Tra i protagonisti attesi anche Andrea D’Ambrosio, regista dell’apprezzato Biutiful Cauntry.

L’attenzione all’ambiente e al vivere sostenibile fa sempre più parte degli interessi e delle sfere di applicazione dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia che continua nel suo percorso di sensibilizzazione alle tematiche ecologiche con un’iniziativa aperta alla cittadinanza, agli studenti e ai docenti.

La Camera Verde, è il titolo di una proposta che la Mediateca della Biblioteca Universitaria Interdipartimentale di Reggio Emilia rivolge a tutti gli interessati al tema con una rassegna di film-documentari italiani e internazionali dedicati all’ecologia e alla sostenibilità.

L’iniziativa si inaugura sabato 29 marzo 2008 a partire dalle ore 9.30 presso l’Aula Magna Pietro Manodori (v. le Allegri, 9) a Reggio Emilia, con il convegno “L’ambiente attraverso lo schermo. Documentaristi, videomaker e giornalisti raccontano la crisi ecologica sul piccolo e grande schermo”, che proseguirà per tutto il mese di aprile con la proiezione di documentari “ecologici”.

“Con questa proposta culturale che segue di pochi giorni il convegno dell’Alleanza per il Clima e anticipa di poche settimane la seconda giornata di Studi Conversazioni sull’ambiente e la sostenibilità – ha dichiarato il prof. Luigi Grasselli, direttore scientifico della Biblioteca Universitaria Interdipartimentale di Reggio Emilia – la Mediateca affianca alla sua opera di divulgazione e conoscenza del mondo della cinematografia e degli audiovisivi il tema dell’ambiente e della sostenibilità,già caro a molti noti registi italiani e stranieri”.

L’iniziativa che ha ottenuto il patrocinio morale del Ministero dell’Ambiente e della tutela del mare e del territorio, nasce da una collaborazione tra l’Ateneo di Modena e Reggio Emilia, l’Assessorato Ambiente e città sostenibile del Comune di Reggio Emilia, la rivista Modus vivendi e l’Associazione Grió Sinergie Culturali.

Al convegno parteciperanno esperti di ambiente quali Vincenzo Ferrara, climatologo e responsabile ENEA, Oliviero Sorbini, autore del programma di RaiDue Vivere il mare e documentaristi, quali Andrea D’Ambrosio, regista di Biutiful Cauntry, apprezzato documentario sui traffici di rifiuti e sulla devastazione ambientale in Campania presentato al Torino Film Festival e Giusy Buccheri di Grió Sinergie Culturali, che promuove l’accesso al patrimonio audiovisivo. A coordinare gli interventi sarà il giornalista Marco Gisotti, direttore della rivista Modus vivendi.

L’iniziativa sarà visibile in diretta sulla webtv d’Ateneo al sito http://tv.unimore.it

Google+
© Riproduzione Riservata