• Google+
  • Commenta
10 marzo 2008

Venezia: per una “nuova” Nutella

Venerdì 7 marzo, presso la sede trevigiana di Borgo Cavour che ospita il Corso di laurea in disegno industriale dell’ Istituto Universitario
Venerdì 7 marzo, presso la sede trevigiana di Borgo Cavour che ospita il Corso di laurea in disegno industriale dell’ Istituto Universitario di Architettura di Venezia, si è svolto il brief di presentazione del concorso “Il Design per Nutella”, bandito dalla ditta Ferrero in collaborazione con la rivista “Interni”. E’ rivolto agli studenti di dieci facoltà e scuole di design tra le più prestigiose in Italia, allo scopo di reinventare il consumo di Nutella, la crema spalmabile per eccellenza, secondo differenti stili di vita e in combinazione con altri alimenti. E’ prevista solo partecipazione singola. Obiettivo didattico dell’attività è di approfondire la capacità degli studenti a confrontarsi con un prodotto già fortemente noto e caratterizzato, concentrandosi proprio sul fenomeno sociale e di consumo ad esso legato: ideare un oggetto che sia in grado più di ogni altro di allargare e migliorare l’esperienza di Nutella, coniugando stile e funzionalità. Il carattere innovativo del progetto dovrà in ogni caso integrarsi con la tradizione e la storia del marchio. In particolare si tratta di lavorare all’interno di due aree progettuali: 1) frutta e Nutella, ovvero un’invenzione in grado di sposare la Nutella con la frutta; 2) tema libero: progettare un oggetto in grado di suggerire nuovi momenti e/o nuove modalità di consumo alimentare di Nutella. I progetti dovranno essere studiati per due fasce di prezzo al consumo orientative: circa 10 euro per omaggi da distribuire agli acquirenti nei punti vendita della distribuzione organizzata ; circa 100 euro per oggetti da mettere in palio in operazioni promozionali. Sul sito dello IUAV è scaricabile la domanda e le modalità di partecipazione da presentare entro giovedì 27 marzo 2008. Agli studenti che parteciperanno al workshop verranno attribuiti due crediti formativi universitari. In palio consistenti premi in denaro; al primo classificato sarà inoltre garantita la messa in produzione del progetto da parte della ditta .

Google+
© Riproduzione Riservata