• Google+
  • Commenta
18 giugno 2008

Lumsa ancora tra le migliori

Puntuale come ogni anno torna il rapporto Censis a decretare le migliori università italiane e ancora una volta la Lumsa di Roma risulta tra lePuntuale come ogni anno torna il rapporto Censis a decretare le migliori università italiane e ancora una volta la Lumsa di Roma risulta tra le prime. Nelle “guide università”, pubblicata ogni anno dal quotidiano Repubblica in collaborazione con il Censis e Somedia, l’ateneo capitolino piazza le sue tre facoltà tra il primo e il secondo posto. I criteri di valutazione sono i seguenti:
– produttività , cioè capacità di concludere il percorso di studio nei tempi previsti
– didattica, ovvero il giusto connubio tra offerta didattica, docenti e strutture.
– rapporti internazionali.
La valutazione si esprime con un voto che va da 66 a 110 centesimi.
Le tre facoltà Lumsa, giurisprudenza, lettere e filosofia e scienze della formazione, si sono piazzate tutte ai primi tre posti delle graduatorie sia nell’ambito degli atenei privati e statali. La facoltà di legge conta un punteggio di 101,0, piazzandosi rispettivamente seconda e terza nel privato e pubblico. Punteggi molto più bassi rispetto alla Lumsa sono stai registrati per i grandi atenei romani quali La Sapienza e Roma Tre.
La facoltà di lettere e filosofia con punteggio di 97,8 è prima tra le università non statali e terza tra le pubbliche preceduta dalle sedi di Modena – Reggio Emilia e Trento e a pari merito con Siena.
Infine scienze della formazione, raggiunge con 102,3 il punteggio più alto tra le tre facoltà, collocandosi al terzo posto nella classifica degli atenei statali. Da ciò emerge la stabilità didattica raggiunta dalla Lumsa, la validità dei corsi e i risultati raggiunti con essi.

Google+
© Riproduzione Riservata