• Google+
  • Commenta
24 dicembre 2008

UniPG: l’opportunità di studiare in Giappone

Quella che viene offerta in questi giorni dall’IGPAS – International Graduate Program for Advanced Science ai nostri studenti universitari è l’Quella che viene offerta in questi giorni dall’IGPAS – International Graduate Program for Advanced Science ai nostri studenti universitari è l’opportunità di trascorrere un periodo di soggiorno-studio niente meno che in Giappone.
La Graduate School of Science della Tohoku University ha infatti messo a disposizione ben 10 borse di studio per giovani laureati, di primo e di secondo livello, che coprono interamente i costi di iscrizione ai corsi e comprendono inoltre uno stipendio mensile, proprio per consentire agli studenti che ne beneficeranno di far fronte alla lunga trasferta in terra d’oriente.
Otto borse di studio verranno assegnate per Master’s Program, le rimanenti due per Doctoral Program.
La differenza tra i due percorsi di studio suddetti è sostanziale: il Master’s Program ha una durata complessiva di cinque anni (un master di due, più un corso di dottorato di tre); per il Doctoral Program è prevista invece una durata complessiva di tre anni.
Quest’ultimo è infatti proposto esclusivamente a laureati di secondo livello, che vogliono conseguire un dottorato presso la Graduate School della Tohoku University; mentre il primo percorso è rivolto a laureati anche di primo livello che intendano non solo conseguire il titolo accademico, ma anche e soprattutto affrontare un’esperienza di vita, difficilmente ripetibile.
Per approfondire l’argomento, il consiglio è quello di visitare la home page della Tohoku University, facilmente raggiungibile al link http://www.sci.tohoku.ac.jp/english/index.html
Per visionare e scaricare il bando completo il link da digitare è invece il seguente:
http://www-b.unipg.it/progcom/scripts/ downloadfile.php?noevba_id=755&numero_file=1
Un’avventura come quella di vivere per degli anni in un paese tanto distante (e non solo geograficamente) dalla nostra terra, può sicuramente suscitare sentimenti opposti in ognuno di noi: paura, curiosità, inadeguatezza, audacia…
Tuttavia per chiunque volesse provare, avverto che la scadenza per la presentazione delle domande è fissata per il 31 gennaio pv.

Google+
© Riproduzione Riservata