• Google+
  • Commenta
30 aprile 2009

I dinosauri si estinsero per colpa del clima

Le università di Princeton, New Jersey e Losanna mettono in dubbio le cause dell’estinzione dei dinosauri. I lucertoloni preistorici, staLe università di Princeton, New Jersey e Losanna mettono in dubbio le cause dell’estinzione dei dinosauri. I lucertoloni preistorici, stando alla ricerca degli scienziati americani pubblicata sul Journal of the Geological Society,  non si sarebbero estinti per la caduta di un meteorite ma, molto più verosimilmente, per l’effetto serra. Gli studiosi affermano che il cratere formato dal meteorite Chicxulub, che secondo lo scienziato Walter Alvarez avrebbe provocato la scomparsa dei rettili giganti, risale in realtà ad un periodo anteriore, circa 300mila anni prima dell’estinzione di massa dei dinosauri; quindi l’evento sarebbe stata la causa scatenante di tutta una serie di modifiche delle condizioni terrestri che avrebbero solo in seguito portato all’estinzione dei dinosauri. La teoria degli studiosi americani, pubblicata sul Journal of the Geological Society, sostiene dunque che il meteorite caduto nell’area nord dello Yucatan, con suoi 180 chilometri di diametro, non avrebbe sterminato i dinosauri, ma innescato una serie di cambiamenti fatali come la variazione dell’asse terrestre, che a sua volta avrebbe provocato terremoti, eruzione vulcaniche, sollevamento di ceneri e stravolgimenti climatici di ogni tipo. Sarebbero stati questi ultimi eventi che, in un lasso di tempo compreso tra gli 80 milioni e i 5 milioni di anni fa, hanno portato all’estinzione dei dinosauri. Non una specie si sarebbe estinta all’impatto del meteorite sulla terra. E’ questa la parte più innovativa della teoria. Fino ad ora molti studiosi hanno sempre sostenuto che la caduta del meteorite, pur non avendo eliminato in un colpo solo i dinosauri, abbia provocato l’estinzione del 65% delle specie viventi. Un’affermazione semplicistica, alla luce delle recenti teorie. La conclusione raggiunta dai ricercatori delle tre università, nella sua assoluta novità, risponde perfettamente a quanto sostenuto da Charles Darwin due secoli fa: sono proprio i cambiamenti climatici a determinare l’affermazione o la scomparsa di una specie.

Google+
© Riproduzione Riservata