• Google+
  • Commenta
6 settembre 2009

Influenza A. Lezioni regolari

L’anno scolastico inizierà normalmente, e spetterà all’unità di crisi monitorare il corso della pericolosissima influenza A. Al momento " la situazione in Italia e’ sotto il pieno controllo delle autorita’ sanitarie, che operano in stretto collegamento con l’Unita’ di crisi, a sua volta operante in stretto raccordo con gli organismi internazionali e le istituzioni degli altri Paesi europei e non". Il picco di contagio del virus, è previsto in Italia nelle vacanze natalizie per cui, il viceministro al lavoro, politiche sociali e alla salute Ferruccio Fazio tranquillizza la popolazione perché c’è più tempo per i vaccini e rassicura gli studenti, promettendo chiusure delle scuole mirate, e non generalizzate come si ipotizzava. Il virus è molto pericoloso, perché nei luoghi affollati, può infettare decine di persone in pochi minuti ma non c’è da preoccuparsi. Le misure precauzionali sono per lo più di carattere igienico sanitarie e l’unità di crisi, in stretto contatto con le istituzioni, è al lavoro per limitare il contagio e monitorare eventuali casi sospetti. L’unico provvedimento restrittivo che può essere preso, può essere quello di prolungare e/o anticipare le vacanze natalizie. Ogni decisione presa, sarà comunque comunicata alla popolazione attraverso diverse campagne pubblicitarie fortemente volute dal Governo per informare ed allertare la popolazione ogni 15 giorni.

Google+
© Riproduzione Riservata