• Google+
  • Commenta
17 maggio 2010

Settima Scuola estiva sul Metodo e la Ricerca Sociale

L’Associazione culturale Paideia in collaborazione i dipartimenti di Sociologia e Scienza Politica e di Scienze della Comunicazione dell’Università di Salerno, organizzano la SETTIMA SCUOLA ESTIVA SUL METODO E LA RICERCA SOCIALE, riconosciuta dall’Associazione Italiana di Sociologia come Scuola per l’alta formazione.
La scuola come ogni anno si terrà presso il suggestivo Borgo Medioevale di Terravecchia, incantevole luogo recuperato dal Comune di Giffoni Valle Piana, località collinare in provincia di Salerno. Il borgo, gestito dall’Associazione culturale Borgo Medioevale di Terravecchia dispone di un centro con aule attrezzate, appartamenti arredati, stile “albergo diffuso” e di un ristorante. In particolare la scuola metterà a disposizione dei partecipanti quindici appartamenti con uno o più bagni e completamente arredati, per un totale di circa ottonata posti letto, due aule didattiche (una terza grande aula, nella chiesa sconsacrata in fondo al paese, attualmente in fase di allestimento) e quattro piccole aule, tutte attrezzate di computer e stampante.

Si tratta di una grande occasione per chi voglia approfondire argomenti di metodologia e tecnica di ricerca sociale. La scuola è aperta a tutti senza esclusione di titoli, di facoltà o di età. È un’opportunità importante soprattutto per gli studenti dei corsi di laurea in sociologia che attraverso questa scuola di approfondimento possono avere la possibilità di migliorare e mettere in pratica le conoscenze acquisite durante il percorso universitario.

La scuola ha una durata complessiva di due settimane. Ogni settimana prevede due corsi alternativi: è possibile seguire anche una sola settimana a scelta tra le due e tra i due corsi messi a disposizione (anche se seguendo entrambe le settimane è possibile avere agevolazioni sul prezzo). Per quanto concerne il programma, la prima settimana prevede due corsi in alternativa con lo stesso orario: lunedì 30 agosto (dalle 15,00 alle 19,00); martedì 31 agosto, giovedì 2 settembre (dalle 9.30 alle 13,00 e dalle 15.30 alle 19,00); venerdì 3 settembre (dalle 9.30 alle 13,00), Alberto Marradi (Università di Firenze) terrà lezioni sul tema “Redigiamo insieme un questionario”. In alternativa è possibile seguire le lezioni del Prof. Alfonso Siano (Università di Salerno) sull’“Evoluzione della disciplina del marketing: dalla massa al consumatore individuo e alle comunità di consumo e di interesse” (prevista anche la partecipazione di un professionista esperto del settore). Per quanto concerne la seconda settimana anche in questo caso sono disponibili due opzioni. Da lunedì 6 settembre alle 10,00 a venerdì 10 settembre alle 13,00, Giovanni Delli Zotti (Università di Trieste) presenzierà alle lezioni sul tema “Le rappresentazioni grafiche dei dati e dei risultati delle analisi”; in alternativa da lunedì si potranno seguire dal 6 settembre dalle 10,00 a mercoledì 8 settembre alle 18,00 le lezioni di Piergiorgio Corbetta (Università di Bologna) sulla “Regressione lineare e logistica e analisi causale”, e, da giovedì 9 settembre dalle 9,00 a venerdì 10 settembre alle 13,00 il corso di approfondimento di Daniele Nigris (Università di Padova) su “La visualizzazione di strutture complesse”.

Per chi fosse interessato al riconoscimento di crediti formativi a fine corsi è possibile sostenere un esame (breve esercizio individuale scritto con votazione in trentesimi), altrimenti sarà comunque distribuito un attestato di partecipazione alla scuola.

Ma la Scuola Estiva Sul Metodo e La Ricerca Sociale non è solo studio: è anche svago e divertimento. Tanti sono, infatti, gli eventi culturali serali in programma. Solo per citarne alcuni: il 31 agosto ore 21.30 si terrà un incontro con il Prof. Vittorio Dini (Università di Salerno) sul tema “La questione meridionale da Giustino Fortunato al partito del Sud”; nei giorni a seguire si terrà una conversazione del Prof. Alfonso Amendola (Università di Salerno e Università di Napoli) sul tema “L’ultima metropoli plebea: Pier Paolo Pasolini e Napoli” nonché un incontro con il Prof. Paolo Apolito (Università di Salerno) sul tema” feste e Festa: dalla mappa al sentimento (una ricognizione delle forme della festa in Campania e non solo, e una riflessione sulle trasformazioni, utilizzando immagini e ascoltando suoni)”. Protagonista delle serate nel borgo sarà anche la musica. Giovedì 2 settembre e giovedì 9 settembre, infatti, un complesso musicale (con un repertorio a metà strada fra jazz e world music) intratterrà i presenti nella grande piazza del Borgo. E infine, per i più esigenti, durante il week end sarà organizzata una visita guidata ad Amalfi e Ravello.
Per le persone non residenti a Salerno è possibile alloggiare nel Borgo a prezzi vantaggiosi (anche i prezzi per la partecipazione alla stessa scuola sono abbastanza modici).
Per chi volesse prepararsi in via propedeutica alle tematiche di studio proposte nel programma della scuola, i due dipartimenti salernitani che sponsorizzano la scuola offrono dei corsi propedeutici gratuiti tenuti da Felice Addeo e Paolo Diana, ricercatori di ruolo presso l’Università di Salerno, e di Fiorenzo Parziale, dott. ric. dell’Università di Napoli (i temi saranno i rudimenti della costruzione della matrice, e dell’analisi mono e/o bivariata, salvo diverse richieste dei fruitori dei corsi e si terranno in luglio presso l’Universitò di Salerno a Fisciano e saranno aperti a tutti gli iscritti alla Scuola interessati).

Per contatti e info:
Felice Addeo
responsabile per l’informatica e tutor

feliceaddeo@libero.it
cellulare 338/853 27 42

Paolo Diana
responsabile organizzativo e tutor

diana@unisa.it
cellulare 320/422 99 69

Stefania Leone
responsabile del programma culturale

sleone@unisa.it
cellulare 339/699 99 15

Pasqualina Scalea

Google+
© Riproduzione Riservata