• Google+
  • Commenta
18 giugno 2010

Fisciano: Costituito un fondo dalla Bcc a favore delle fasce deboli della società

In occasione dell’anniversario della morte del sindaco di Fisciano, Gaetano Sessa, nell’aula consiliare di Palazzo di Città, nel corso di una manifestazione, è stato costituito dalla Bcc di Fisciano un fondo patrimoniale presso la “Fondazione della Comunità Salernitana” intitolato alla memoria dell’ex primo cittadino.

L’evento ha visto la partecipazione dell’attuale sindaco di Fisciano, Tommaso Amabile, del presidente dell’istituto di credito cooperativo, Mimmo Sessa e del presidente della Fondazione della Comunità Salernitana, Giovanni Vietri.

Il fondo, costituito da uno stanziamento iniziale di 10mila euro che ha permesso la raccolta di ulteriori donazioni necessarie ad incrementarlo, ha finalità esclusivamente sociali, ed è il primo ad essere istituto da una Banca di Credito Cooperativo nel territorio salernitano insieme alla prima Fondazione di Comunità nata nel Mezzogiorno.

L’obiettivo è affiancare le famiglie che vivono in difficoltà economiche dovute a particolari situazioni tra cui, ad esempio, allontanamento dal mercato del lavoro, disgregazione del nucleo familiare dovuta a separazioni o lutti. Previsti anche interventi per le famiglie che vivono in condizione di povertà e le ragazze madri. In concreto il Fondo memoriale intitolato a Gaetano Sessa, (già sindaco di Fisciano per quattro volte e di cui ricorre il quinto anniversario della morte), insieme alla associazioni di volontariato che saranno impegnate in questo progetto, attuerà interventi di prevenzione, assistenza, sostegno e promozione volti a rimuovere i fattori di esclusione sociale, ad accompagnare i percorsi di autonomia e di superamento delle difficoltà e a favorire la reintegrazione nel contesto socio-economico.

Alcune delle azioni individuate, per offrire risposte a situazioni che saranno poi valutate caso per caso, sono relative alla esigenze quotidiane quali pagamento di utenze in mora, spese per effetti di prima necessità, pagamento di rate di affitto per evitare lo sfratto per morosità, spese straordinarie ed urgenti per analisi cliniche, per esami diagnostici, per visite mediche specialistiche ed altro ancora.

Le attività previste dal Fondo memoriale Gaetano Sessa sono anche rivolte alla realizzazione di percorsi progettuali di inclusione sociale e a contenere la dipendenza dall’assistenza. Tra gli interventi principali ci sono quelli che prevedono corsi di formazione e di abilità sociale.

La creazione del fondo memoriale, costituito dalla Bcc di Fisciano presso la Fondazione della Comunità Salernitana, “è il primo passo – si legge in una nota – di un impegno collettivo che ha già visto, e vedrà ancora in seguito, unirsi tanti cittadini che con un piccolo dono hanno contrubuito ad incrementarlo per poter realizzare questo innovativo progetto di sviluppo sociale teso a migliorare la qualità della vita della comunità locale”.
La Bcc ha anche sensibilizzato i clienti della banca e anche i soci ad essere parte attiva per incrementare le risorse del fondo memoriale Gaetano Sessa.

“L’amministrazione comunale –dichiara il primo cittadino Amabile– guarda con favore alla costituzione di questo fondo patrimoniale realizzato grazie a un’idea della Bcc di Fisciano. Il fondo rappresenta un intervento a sostegno di iniziative solidali come forma di supporto per i meno abbienti e per coloro che, purtroppo, vivono condizioni di disagio sociale diffuso”.

A seguito della costituzione del fondo è stata celebrata la messa in suffragio del compianto Gaetano Sessa, scomparso il 19 giugno di cinque anni fa quando ricopriva la carica di primo cittadino del Comune di Fisciano.

“Iniziative come questa –conclude il primo cittadino- rappresentano un modo significativo per mantenere vivo il ricordo di uno dei più illustri amministratori del nostro territorio. La Bcc, ex Cassa Rurale e Artigiana di cui Sessa è stato presidente, già negli anni passati si era impegnata per promuovere iniziative a scopo solidale che miravano altresì a contrastare il fenomeno dell’usura e degli abusi a favore dei risparmiatori”.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy