• Google+
  • Commenta
30 novembre 2010

Tra lava e mare

Martedì 30 novembre alle 17, nel Coro di Notte del Monastero dei Benedettini, presentazione del volume a cura di Maria Grazia Branciforti e Vincenzo La Rosa Martedì 30 novembre alle 17, nel Coro di Notte del Monastero dei Benedettini, si terrà la presentazione del volume Tra lava e mare. Contributi all’Archaiologhia di Catania (Le Nove muse Editrice), curato da Maria Grazia Branciforti e Vincenzo La Rosa, rispettivamente sovrintendente ai Beni culturali di Catania e docente all’Università etnea.

Gli Atti del convegno Tra lava e mare intendono, attraverso la ripresa dei vecchi dati e la presentazione delle scoperte degli ultimi decenni, proporsi come il nuovo volume di insieme su Catania, caso sui generis di archeologia urbana a causa anzitutto della morfologia del suolo. Il volume vuole anche essere un invito alla riflessione, in una città come Catania dove il rapporto con l’antico e i suoi monumenti non è mai stato dei più facili, dove Sant’Agata e il Liotru hanno finito per esaurire l’intera gamma del passato condiviso, dove l’archaiologhia attende ancora di essere considerata un effettivo capitolo della storia civica, magari proprio tra lava e mare.

Dopo gli indirizzi di saluto del prof. Antonino Recca, rettore dell’Università di Catania, del prof. Sebastiano Missineo, assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, del prof. Enrico Iachello, preside della facoltà di Lettere e Filosofia, e dell’architetto Gesualdo Campo, dirigente generale del dipartimento regionale dei Beni culturali e dell’Identità Siciliana, relazionerà il prof. Antonino Di Vita, accademico dei Lincei. Le conclusioni saranno affidate al prof. Giuseppe Giarrizzo, accademico dei Lincei.

Mercoledì 1°dicembre 2010, nel 25° anniversario della scomparsa di Giancarlo Siani, proiezione del film di Maurizio Fiume “E io ti seguo”

Google+
© Riproduzione Riservata