• Google+
  • Commenta
11 gennaio 2011

Napoli: “Let my brother go”

Il Teatro Area Nord di Napoli ospita il Living Theatre dal 24 al 30 gennaio 2011 con un laboratorio condotto da Gary Brackett. Il 30 Gennaio alle 21:00 è prevista la performance finale con gli artisti del Living Theatre Europa e i partecipanti al laboratorio.

Il Living Theatre è una compagnia di teatro sperimentale fondata a New York nel 1947 da Julian Beck, scenografo, pittore e poeta, e dall’attrice e regista Judith Malina.
L’impegno in numerose manifestazioni pacifiste e iniziative di disobbedienza civile ha dato grandissima notorietà al Living Theatre oltre il ristretto ambito del teatro d’avanguardia. Il governo degli Stati Uniti “non gradiva” questo impegno politico da parte del Living e dai primi anni sessanta la compagnia concentrò la sua attività in Europa e in particolare in Italia, con tournée e soggiorni di lunga durata. Oggi parte della compagnia lavora a New York e parte in Europa con il Living Theatre Europe.

“Let my brother go” riflessioni su prigioni e prigionìe. Sarà il tema del nuovo lavoro del Living Theatre Europa. La compagnia ritorna a riflettere e tenta di sviluppare la ricerca attorno alle radici della violenza. Partendo da una rilettura del living iniziata negli anni settanta e rinominata “L’Eredità di Caino” si interroga sul fenomeno tanto storico quanto attuale delle prigioni. A questo percorso storico politico verrà affiancata una ricerca storico-musicale mirata a sottolineare il ruolo di generi quali Spirituals, Blues and Rock and Roll in un processo di consapevolezza e di liberazione.

Inoltre, l’attività proposta nel laboratorio si baserà sul materiale, le scene, le forme e i linguaggi espressivi che costituiscono l’alfabeto del Living Theatre. Le tecniche utilizzate saranno quelle sviluppate dalla compagnia nel corso dei suoi 50 anni d’attività: la biomeccanica di Mejerchol’d, l’idea di Antonin Artaud, lo stile di recitazione creata dal Living “non fictional acting”, teatro di rito, parateatro, l’espressione corporea corale e il teatro politico di Piscator e Brecht. Il linguaggio scenico del gruppo, si concentra soprattutto sugli aspetti gestuali e corporei, mettendo a frutto una rigorosa ricerca artistica mirata alla creazione collettiva.

Per iscriversi al laboratorio ed avere maggiori informazioni consultare il sito Living Theatre Europa e Teatro Area Nord

Viviane Cammarota

Google+
© Riproduzione Riservata