• Google+
  • Commenta
30 giugno 2011

Edizione 2011 di “…in costiera amalfitana.it”

Tanti i momenti significativi nella serata del 1 luglio ad Atrani. L’edizione 2011 di “…incostieraamalfitana.it”, incontri con i libri, gli autori e gli editori di novità letterarie italiane e straniere in Costa d’Amalfi renderà omaggio, infatti, al piccolo borgo colpito dalla tragedia del 9 settembre 2010 dell’alluvione, con la morte della giovanissima Francesca “Chicca” Mansi, travolta dalle acque impetuose del torrente Dragone.

Un omaggio a quella Atrani che tutti conosciamo ed amiamo sarà riservata dalle foto suggestive e fatate di Michele Acanfora, medico omeopata per professione, fotografo per amore, nella Mostra “La mia Atrani” che inaugura i battenti alle ore 21.00 di Venerdì 1 Luglio, presso la Sala polifunzionale “Andrea Di Benedetto” in piazzale Marinella. Alle ore 21.30, in Piazza Umberto I, il ricordo triste di quel 9 settembre attraverso la voce dell’attore atranese Giuseppe Pisacane, protagonista della serie televisiva “Tutti pazzi per amore 3”, che reciterà i versi “Lacrime di fango” di Enzo Tafuri e “un Sorriso…una Storia” di Rosario D’Amato. Interverrà Cesare Lanza, autore tra l’altro di alcune edizioni de “Il senso della vita” con Paolo Bonolis.
A seguire il “gran finale” con la presentazione del libro “The Tiger” di Fabrizio Failla e Fabio Di Benedetto.

The Tiger, edito da Terra del sole, è un racconto semplice ma avvincente che scorre in bilico tra passato e presente attraverso un’altalena di ricordi e di emozioni aventi come scenario di fondo i siciliani e la splendida cornice della città antica di Siracusa. Maurizio Rubino diventa un campione per un insieme di circostanze che possono riguardare ciascuno di noi. Maurizio non è dunque un eroe, né un boss o il figlio di un boss, bensì solo un ragazzo costretto dagli eventi della vita a sacrificare la propria gioventù per seguire i propri ideali. La tigre poteva quindi nascere a Siracusa come a Milano. Grazie a una virtuosa alternanza di personaggi, il libro affronta molteplici temi e riesce a parlare di amore, di amicizia, della vita e dell’aldilà con grande scioltezza. L’efficacia narrativa è condita da una dose d’ironia sapientemente distribuita.

Fabrizio Failla è nato a Roma. Originario di Nocera Inferiore, divenne giornalista professionista nel 1990; è membro della redazione di Rai Sport. È stato tra gli inviati di 90º minuto sui campi di Serie A e B; inoltre ha svolto con frequenza l’inviato a bordo campo in occasione di varie dirette calcistiche della Rai. In occasione delle gare della Nazionale italiana di calcio, conduce dallo studio nello stadio l’introduzione al match, gestisce i commenti tra i due tempi ed alla fine delle partite, coordinando i vari inviati negli spogliatoi. È anche il telecronista delle partite di pallanuoto per Rai Sport. E’ alla sua prima esperienza letteraria.

Fabio Di Benedetto è nato a Siracusa, dove ha trascorso la sua gioventù prima di trasferirsi a Roma, per motivi di studio, e poi a Genova, per motivi di lavoro, la città dove vive attualmente.

Laureato alla Luiss di Roma, ha pubblicato due libri per la collana di economia e management di Franco Angeli di Milano: “I mercati del petrolio e la loro volatilità” (2001), “Oil trading &t risk management” (2008). Nel 2010 ha pubblicato con Liberodiscrivere il suo primo romanzo “Nun c’è chiù nenti” (Premio “Presìdi del Libro” Maiori – incostieraamalfitana.it)

Google+
© Riproduzione Riservata