• Google+
  • Commenta
4 luglio 2011

Narni Le Vie del Cinema. XVII edizione del Film restaurato

Dal 5 luglio al 10 luglio si terrà a Narni (TR) la XVII edizione della Rassegna del cinema restaurato. L’edizione di quest’anno sarà dedicata interamente a Mario Monicelli. Alberto Crespi, uno dei due direttori del festival, ha dichiarato, durante la conferenza stampa di presentazione, svoltasi a Roma presso la Libreria del Cinema, che non poteva mancare l’omaggio al grande maestro, (scomparso lo scorso novembre ndr.), che è stato un grande amico del festival, presente spesso a Narni per presentare i suoi film.

La serata dedicata a Monicelli sarà quella del 6 luglio con la proiezione di uno dei suoi più celebri capolavori, ossia La Grande Guerra in versione restaurata. Durante la stessa sera, al termine della proiezione, avverrà un evento speciale, ossia l’intitolazione del cinema cittadino al grande maestro. L’annuncio è stato fatto durante la conferenza stampa dal sindaco della città di Narni Stefano Bigaroni, il quale ha dichiarato che per molti anni la manifestazione si è svolta senza avere delle sedi ufficiali, da quest’anno, anche grazie allo sforzo dell’amministrazione comunale si sono reperiti i fondi per costruire questo nuovo cinema. Intitolarlo poi a Monicelli continua nel solco della tradizione della città che, circa due anni fa, ha intitolato una via ad un altro grande maestro come Dino Risi.

Il festival di Narni è un’occasione per ogni cinefilo di vedere grandi capolavori del cinema italiano in una versione restaurata. Il programma di quest’anno prevede la proiezione di ben sei film, oltre alla Grande Guerra, infatti saranno proiettati altri cinque film che hanno fatto la storia del cinema italiano. Ogni pellicola è stata scelta, selezionandola dal ricco catalogo delle pellicole restaurate dalla Cineteca Nazionale, da un giovane cineasta italiano, che sarà presente prima della proiezione per introdurre il film. Sarà molto interessante vedere autori di commedie come Gianni di Gregorio, parlare di un grandissimo capolavoro come Vaghe Stelle dell’Orsa di Luchino Visconti, oppure capire il perché di scelte curiose come quella effettuata da Rocco Papaleo che presenterà Grazie Zia di Salvatore Samperi.

Il restauro dei film è, quindi il centro e il cuore della manifestazione. Il conservatore della Cineteca Nazionale Enrico Magrelli ha dichiarato che chi restaura film deve interagire con i festival, dato che chi restaura un film non deve essere un topo di biblioteca, ma deve guardare con un occhio di riguardo al presente. In questo senso la collaborazione con un festival come quello di Narni è molto fruttuosa. Solo per fare un esempio il restauro di Sogni d’oro di Nanni Moretti

(la cui proiezione è prevista per venerdì 8 luglio ndr.) è stato supervisionato dagli organizzatori del Festival.

Di seguito riportiamo il programma della manifestazione

Martedì 5 luglio ore 21 Gianni di Gregorio presenta Vaghe stelle dell’Orsa di Luchino Visconti

Mercoledì 6 luglio ore 21 Giovanni Veronesi presenta La Grande Guerra di Mario Monicelli

Giovedì 7 luglio ore 21 Ferzan Ozpetek presenta L’Onorevole Angelina di Luigi Zampa

Venerdì 8 luglio ore 21 Susanna Nicchiarelli presenta Sogni d’Oro di Nanni Moretti

Sabato 9 luglio ore 21 Rocco Papaleo presenta Grazie Zia di Salvatore Samperi

Domenica 10 luglio ore 21 Alice Rohrwacher presenta Diario di un Maestro di Vittorio De Seta

Il festival è ad ingresso libero. Per ulteriori informazioni cliccate qui

Francesco Tamburrino

Google+
© Riproduzione Riservata