• Google+
  • Commenta
12 luglio 2011

Venezia, via al corso per diventare esperto in consulenza finanziaria indipendente

Debutto della nuova Challenge School dell’ateneo: formazione per professionisti “certificati”

Partnership tra Fondazione Ca’ Foscari e la veronese Consultique SIM per l’organizzazione del primo Corso di alta formazione per diventare Esperto in Consulenza Finanziaria Indipendente.

Il percorso di alta formazione in aula inizierà nel mese di dicembre 2011 e sarà strutturato in 7 moduli distribuiti in 21 giorni per una durata complessiva di 168 ore. Le lezioni sono previste nelle sedi di Ca’ Foscari a Mestre in via Torino. A realizzare il corso sarà la nuova Challenge School, struttura che l’ateneo ha attivato nell’ambito della sua riorganizzazione e che gestirà appunto i master universitari e quelli orientati al mondo del lavoro.

Obiettivo del corso è consentire ai partecipanti di poter avviare la professione di consulente finanziario indipendente per cogliere l’opportunità di competere in un mercato in grande espansione e con forti potenzialità di sviluppo.
Le stime presenti nel documento conclusivo del tavolo di lavoro promosso da Consob e volto ad accelerare la costituzione e l’avvio di operatività dell’Organismo e dell’Albo dei consulenti finanziari, al quale ha preso parte l’Associazione di categoria NAFOP (di cui Consultique è socio fondatore), indicano infatti che nei primi tre anni dalla nascita dell’Albo il numero dei soggetti operativi in Italia nel settore sarà compreso tra 5.000 e 10.000.

LE “MATERIE”

Nello specifico, verranno trasferite agli studenti informazioni e competenze in merito ai seguenti argomenti:
-* Legislazione e regolamentazione nell’attività di consulenza finanziaria
-* Conoscenza delle caratteristiche di base, dei mercati di scambio e dei principi di valutazione dei prodotti d’investimento
-* Conoscenza delle caratteristiche di base dei prodotti di finanziamento
-* Nozioni di base di fiscalità
-* Analisi di scenario e asset allocation strategica
-* La consulenza indipendente e la pianificazione finanziaria personale

I COMMENTI

«La partnership tra noi e Fondazione Ca’ Foscari – sottolinea Cesare Armellini, amministratore delegato di Consultique SIM, società leader in Italia nell’erogazione di formazione, analisi e servizi ai consulenti finanziari indipendenti – ha l’obiettivo di fornire ai partecipanti al corso una formazione di eccellenza, garantita dall’alternanza nella docenza di Professori dell’Università veneziana e professionisti senior della nostra società».

«E’ la prima partnership della nuova Challenge school nella strategia di avvicinamento di Ca’ Foscari alle esigenze del mondo dell’imprenditoria e finanza» spiega Guido Mantovani, direttore della neonata Challenge school di Ca’ Foscari.

«Ca’ Foscari – sottolinea Ugo Rigoni, coordinatore didattico del corso – ritiene che promuovere una formazione di alta qualità nella Consulenza Finanziaria Indipendente sia fondamentale alla luce innanzitutto del Piano Strategico 2010-2012 della Consob che considera un obiettivo primario “favorire l’innalzamento della qualità dei servizi di consulenza in materia di investimenti prestati agli investitori non professionali”. Inoltre, la prossima istituzione dell’Albo dei Consulenti Finanziari Indipendenti accresce e conferma la necessità di sostenere sforzi formativi e di aggiornamento per essere al passo con i tempi».

IL COMITATO SCIENTIFICO E COORDINATORE

Il comitato scientifico è composto da Giorgio Bertinetti (Università Ca’ Foscari), Ugo Rigoni (Università Ca’ Foscari), Cesare Armellini (Consultique SIM) e Giuseppe Romano (Consultique SIM); il coordinatore didattico è Ugo Rigoni.

Il corso è stato ammesso al Catalogo Interregionale di Alta Formazione della Regione Veneto che consente ai partecipanti di ricevere un contributo che copre buona parte del costo del percorso formativo.

IL VOUCHER

Il voucher è assegnato agli iscritti che ne hanno i requisiti, riguarda la copertura delle spese di iscrizione al corso e il rimborso delle altre spese sostenute legate alla frequenza del percorso formativo.
Rispetto alle spese di iscrizione, il voucher ha un valore massimo non superiore a 25 euro l’ora e comunque non superiore nel complesso a 6mila euro e ad una quota pari all’80 per cento del costo totale del corso.

Chi ottiene il voucher deve compartecipare alla spesa per almeno il 20 per cento del costo del corso. Sono esentati dalla compartecipazione i lavoratori che al momento della presentazione della domanda si trovino in situazione di mobilità o CIGO e CIGS. Ad assegnare il voucher è la Regione Veneto a cui i singoli iscritti devono presentare domanda.

La compilazione online della domanda di assegnazione di voucher deve essere effettuata a partire dalle ore 9.00 del 4 luglio 2011.
La domanda cartacea, corredata di quanto richiesto, dovrà esser fatta pervenire a mano o con raccomandata A.R. presso il Servizio competente entro le ore 13.00 del giorno 4 agosto 2011.

La trasmissione della documentazione alla Giunta Regionale del Veneto − Direzione Formazione potrà avvenire anche per via telematica inviando una mail all’indirizzo Pec della Regione del Veneto:
protocollo.generale@pec.regione.veneto.it

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy