• Google+
  • Commenta
21 settembre 2011

Il rientro alla vita universitaria

Conciliare lo studio con lo sport dà uno sprint in più alle solite giornate noiose, tristi e statiche di tutti i giorni…di tutti gli universitari…E’ ormai finita l’estate e il cattivo tempo ce lo ricorda…Così come riprendono i corsi, le lezioni, gli appunti lasciati da un pò di tempo sulla scrivania…o c’è chi ha iniziato un nuovo libro, ma come si riprende il ritmo dello studio?

Mens sana in corpore sano…Quale inizio migliore se non quello di associare lo studio all’attività sportiva? Ebbene presso molte università esiste il C.U.S. : Centro Universitario Sportivo che collega lo sport allo studio.
Per capire meglio come funziona, ho intervistato Maria Giovanna, 22 anni, iscritta alla facoltà di Lingue.

E’ da poco rientrata dalle vacanze e riprendere lo studio è faticoso; ritornando all’università ha letto, presso il bar della facoltà, dei volantini relativi al C.U.S. Si è recata presso lo sportello informazioni e ha constatato quanto sia facile praticare uno sport e studiare!

La cosa più simpatica è che riesce tranquillamente a conciliarla con i corsi all’Università: basta arrivare un pò prima in facoltà, o trattenersi un’oretta in più dopo i corsi, borsa della palestra in una mano e nell’altra blocco di appunti e…il gioco è fatto!

“Da quando ho iniziato la piscina, andare all’Università è diventato più simpatico, motivante…e poi ho conosciuto colleghi universitari che non avevo mai incontrato prima…e sembra strano, ma quando torno a casa mi sento meno stanca della solita giornata universitaria”

Il suo abbonamento comprende l’uso della piscina: nuoto libero e la possibilità di utilizzare gli attrezzi o di seguire corsi di aerobica, step…
“…inizialmente volevo fare solo nuoto ma gli orari non combaciavano con quello del corso che dovevo seguire, almeno per il primo trimestre, e allora ho pensato di seguire il corso di step e di alternarlo con il nuoto libero, sia pure ad un costo maggiore” .

E’ così riuscita a rendere più dinamica una giornata ‘statica’!
Allora, sfatiamo il detto ‘studiare fa male’ e combiniamo lo studio con lo sport e a fine anno accademico potremo aver sostenuto lo stesso numero di esami inseriti nel nostro programma di studio e aver ottenuto anche altri vantaggi: un bel fisico pronto per la prossima estate!

Antonella Bochicchio

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy