• Google+
  • Commenta
17 ottobre 2011

Skype è stato ceduto a Microsoft

Skype, il software di messaggistica istantanea e di chiamate gratuite da un computer ad un altro, è stato acquistato dalla multinazionale Microsoft per ben 8,5 miliardi di dollari. Un successo importante per l’azienda dopo la vicenda legata alle questioni dell’antitrust europeo ed americano per problemi di natura legale.

Nato da un’idea di Niklas Zennström e Janus Friis, Skype non licenzierà il suo personale. I suoi dipendenti, infatti, continueranno a lavorare nelle loro sedi in Estonia, Repubblica Ceca, Russia, Svezia, UK, Lussemburgo, Giappone, Singapore, Hong Kong e Stati Uniti.

Steve Ballmer, CEO di casa Microsoft, fa sapere che gli utenti che utilizzano questo software non si accorgeranno dell’acquisizione avvenuta, poichè l’azienda continuerà a sviluppare Skype secondo i suoi dispositivi e sistemi operativi.

Dopo un primo acquisto da parte di Ebay, Skype è stata venduta successivamente a Silverlake Partners. Oggi il software che permette di risparmiare soldi per le chiamate (o video chiamate) è diventata la videochat del social network Facebook, ed è disponibile su iPad, iPhone e Android.

Tony Bates, ex direttore della società di telefonia VoIP (Voice over IP), rimarrà alla direzione della divisione Skype di Microsoft.

Attualmente il principale concorrente di Skype risulta essere Google Tolk, un sistema di messaggistica istantanea simile al software ora ceduto a Microsoft. Skype sarà incluso nei tablet e nei personal computer dotati di Windows 8.
L’obiettivo principale è quello di arrivare a far connettere al software un miliardo di utenti al giorno.

Danilo Ruberto

Google+
© Riproduzione Riservata