• Alemanno
  • Miraglia
  • Santaniello
  • Bruzzone
  • Quaglia
  • Leone
  • Del Sorbo
  • Catizone
  • Romano
  • Ward
  • Liguori
  • Andreotti
  • Meoli
  • Chelini
  • Algeri
  • Crepet
  • Romano
  • Rossetto
  • Tassone
  • Valorzi
  • Barnaba
  • Buzzatti
  • Gelisio
  • Grassotti
  • Falco
  • Mazzone
  • Dalia
  • Baietti
  • Pasquino
  • Abete
  • De Leo
  • Scorza
  • Coniglio
  • Boschetti
  • di Geso
  • Bonanni
  • Cacciatore
  • De Luca
  • Vellucci
  • Casciello
  • Bonetti
  • Russo
  • Quarta
  • Gnudi
  • Paleari
  • Rinaldi

Piattaforma Rousseau: cos’è, come funziona e come iscriversi

Aniello Ianniello 22 Febbraio 2021

Cos'è e come funziona la piattaforma Rousseau utilizzata dagli iscritti al Movimento 5 Stelle: quesiti, questioni politiche,  come funzionano le votazioni e come iscriversi.

Rousseau è una piattaforma di democrazia diretta che consente agli iscritti di esprimere il proprio parere sulle scelte del M5S. Molti si chiedono perché si chiama così, dato che il significato del nome della piattaforma, non fa’ espressamente citazione del suo orientamento politico. Ma i suoi ideatori, con questa definizione, hanno voluto sottolineare l’importanza degli ideali che muovono gli iscritti. Il blog prende il nome dal famoso filosofo svizzero di origini francesi Jean Jacques Rousseau, precursore dell’illuminismo. Infatti, l’obiettivo della nascita del movimento pentastellato era di traghettare il paese al di fuori delle tenebre dei partiti dominanti.

Ma che cos’è la piattaforma Rousseau in politica, a cosa serve esattamente?  Il progetto web fu ideata da Gianroberto e Davide Casaleggio nel 2016 dalle ceneri della sezione “Vota” del blog delle stelle di Beppe Grillo. Il progetto iniziale era innovativo: creare una democrazia dal basso, in una direzione più inclusiva, con l’obiettivo di influenzare un partito politico.

L’attuale piattaforma è completamente rinnovata dal 2019: è migliorata dal punto di vista della sicurezza dei dati. Spesso, infatti, il sito era colpito da violenti attacchi di hacker informatici. Ma cerchiamo di capire meglio il suo funzionamento.

Cos’è la piattaforma Rousseau, come funziona e come iscriversi per partecipare e votare

Rousseau è il sito di democrazia diretta utilizzato dalla base del movimento 5 stelle.

Gli iscritti certificati alla piattaforma sono 187196.  Non tutti gli iscritti godono degli stessi diritti: infatti, sono circa 120 mila gli utenti che hanno diritto di voto per le questioni politiche. Il  diritto di voto spetta solo a coloro che sono iscritti alla piattaforma web da almeno 6 mesi.

Per iscriversi al sito basta cliccare sul tasto “Iscriviti”: una volta completata l’iscrizione, si entrerà a far parte del Movimento 5 Stelle. Per l’iscrizione sulla piattaforma Rousseau è obbligatorio indicare un documento di riconoscimento in corso di validità e fornire l’indirizzo e il comune di residenza.

La piattaforma ideata e finanziata dalla Casaleggio Associati è un vero e proprio sito web dove gli iscritti possono interagire tra di loro e accedere ad una serie di servizi. Tra questi servizi è possibile menzionare:

  • Voto: consente agli iscritti di scegliere i propri rappresentanti nelle assemblee elettive o di pronunciarsi su un tema specifico.
  • Lex Parlamento, Lex Regioni, Lex Europa, Lex Iscritti: permette agli iscritti di partecipare alla scrittura di leggi nazionali, regionali ed europee. Lex Iscritti, invece, consente di scrivere la propria personale proposta di legge.
  • Scudo della Rete: offre agli iscritti assistenza legale.
  • Servizi di e-learning per l’apprendimento a distanza e la condivisione di atti e documenti.
  • Tirendiconto: informa i cittadini sulle “restituzioni” dei parlamentari eletti.

Come votare sulla piattaforma Rousseau e quali sono i principali quesiti

Sulla piattaforma Rousseau le votazioni, da quando ha fatto il suo ufficiale debutto, sono state oltre 330. La  gran parte dei quesiti hanno riguardato la composizione delle liste nelle elezioni locali: le cosiddette “Regionarie” o “Comunarie”.

Solo nel 2018, con le Parlamentarie, si scelsero i candidati alle elezioni politiche. Inoltre sono molto frequenti le consultazioni per decidere le espulsioni dei dissidenti.

Tra i quesiti più importanti votati sulla piattaforma web ricordiamo la scelta di Luigi di Maio come candidato premier alle elezioni del 2018, ma anche l’approvazione del contratto con la Lega per il governo gialloverde. Inoltre, altre votazioni ci furono nel 2019 per la riconferma del napoletano di Maio come capo politico e per la formazione del governo giallorosso. L’ultimo quesito  votato sulla piattaforma ha avuto per oggetto la fiducia dei parlamentari 5 stelle al governo Draghi.

© Riproduzione Riservata
avatar Aniello Ianniello Ha 24 anni ed è neolaureato in Consulenza e Management Aziendale con il massimo dei voti. Ha passioni contrapposte, ma conciliabili: da una parte arde il fuoco verso i temi politici e l'economia, dall'altra parte è evidente un crescente interesse verso la musica e lo spettacolo. Ama definirsi un cittadino del mondo globalizzato e tecnologico, dove non esistono barriere culturali e sociali. Leggi tutto