• Google+
  • Commenta
3 novembre 2011

Domani, “Premio Un sorriso diverso”

Gli attori Claudia Gerini, Pierfrancesco Favino e Valeria Golino sono i candidati al Premio di Eccellenza nel Cinema “Un sorriso diverso” che sarà assegnato venerdì 4 novembre alle ore 10.00 allo Spazio Disaronno Contemporary Terrace dell´Auditorium Parco della Musica (Green Area, di fronte al red carpet) con la conduzione di Christian Floris. Il premio verra’ consegnato dall’ Assessore alla Cultura, Arte e Sport della Regione Lazio, Fabiana Santini.

Il premio, creato dall’Associazione “L’Università cerca lavoro”, va all’attore o al regista del film presentato al Festival che si sarà distinto per l’ interpretazione o la trama che ponga al centro dell’attenzione il valore della diversità fisica, economica, etnica, religiosa e sessuale della persona, esaltandone il ruolo positivo nella società civile.

I nomi sono stati segnalati da Mario Sesti come rappresentate del Festival di Roma e tra questi sarà scelto il vincitore dal direttore artistico del Premio, Mart Calvi, e da una giuria di esperti composta da critici di cinema coordinata dal giornalista Nino Petrone, presieduta dal Segretariato Sociale Rai, con la collaborazione dell’assessorato alla cultura, arte e sport della Regione Lazio, dell’assessorato alle politiche culturali e centro storico di Roma Capitale, di Medusa Film spa, Rai Cinema, Laziodisu, Consequenze, Blindsight Project e Indicinema.

Claudia Gerini nel film “Il mio domani “ di Marina Spada è una donna manager apparentemente fredda che riscopre nel disagio del nipote adolescente la forza e la voglia di vivere i veri valori umani”.Pier Francesco Favino, nel film “L’Industriale” di Giuliano Montaldo, dà più valore al fattore umano che al denaro nonostante le gravi ripercussioni dovuti alla crisi economica. Valeria Golino è la protagonista del film “La kriptonite nella borsa” di Ivan Cotroneo “Moglie e madre travolta da una crisi interiore ma che per amore della famiglia riscopre se stessa e il valore di essere donna”.

Google+
© Riproduzione Riservata