• Google+
  • Commenta
25 novembre 2011

Palermo: Zelle Arte Contemporanea presenta Daniele Villa

“Da grande sarò morto”, a cura di Guillaume Von HoldenIl 22 novembre, presso la galleria Zelle Arte Contemporanea (via Fastuca, 2 Palermo) è stata inaugurata una mostra a cura di Guillaume Von Holden, dal titolo DA GRANDE SARÒ MORTO in cui sono state esposte le opere del collage artist Daniele Villa, sul testo di Giampaolo De Pietro.

Daniele Villa nasce a Roma nel 1973. La sua attività si svolge principalmente nella Capitale; è membro fondatore della casa di produzione e della factory artistica Citrullo International e in qualità di regista ha diretto “Rosy-Fingered Dawn”, una pellicola su Terrence Malick uscita nel 2002. Ha fatto seguito “F for Fontcuberta” del 2005, un ritratto del fotografo catalano Joan Fontcuberta.

Per la casa editrice Ubulibri ha curato numerose pubblicazioni di carattere cinematografico, specificamente sui registi Ioseliani, Kitano e Lynch. Ha prodotto il documentario “The Dark Side of the Sun” per la regia di Carlo Hintermann, e presentato in prima mondiale al Festival Internazionale del Film di Roma.

Approdato all’arte del collage, l’artista giustifica lucidamente questa sua scelta stilistica e formale, rapportando la tecnica artistica a quella della composizione musicale e dello svolgimento formale della produzione cinematografica.

La sua ricerca si presenta coerente e consapevole attraverso la tecnica del collage, largamente frequentata da moltissimi artisti da oltre un secolo e significativa di un passaggio storico-artistico in cui l’immagine bidimensionale si trovò costretta a ripensare il piano della rappresentazione nell’ottica di un dialogo sincronico con la nascente arte cinematografica, in cui i livelli narrativi vennero esposti secondo una nuova concezione di risistemazione dello “spazio architettonico” interno al riquadro iconico.

La mostra sarà visitabile fino al 16 dicembre prossimo, dal martedì al sabato, dalle 17 alle 20.

Google+
© Riproduzione Riservata