• Google+
  • Commenta
24 gennaio 2012

Agrumi, verdure e pesce per prevenire l’influenza

La stagione invernale è entrata nel vivo ed oltre alle temperature fredde, arriva anche il rischio del più classico dei malanni : l’influenza. La stagione invernale è entrata nel vivo ed oltre alle temperature fredde, arriva anche il rischio del più classico dei malanni : l’influenza. Premesso che il vaccino è la principale arma a nostra disposizione, proviamo anche a dare qualche consiglio per poterla prevenire e contrastare anche a tavola. Gli studi dimostrano infatti che una determinata alimentazione rafforza la resistenza nei confronti del tanto temuto virus.

Cosa mettere nel piatto ? E’ preferibile variare il menù privilegiando il consumo di verdura, legumi e frutta di stagione in gran quantità. Via libera dunque a spinaci, cicoria, ravanelli, zucchine, carote e broccoli. Per quel che concerne i legumi sono preferibili fagioli, ceci, lenticchie e fave : il ferro e le fibre in essi contenuti, aiutano l’organismo a smaltire i sovraccarichi migliorando le funzionalità intestinali. A proposito di ferro, è bene tenere sotto controllo i suoi valori, che se insufficienti portano ad anemia ; questo disturbo provoca numerose falle nel sistema immunitario ed il virus potrebbe approfittarne. Sono consigliati anche cipolle ed aglio per la buona valenza antibatterica, e capaci di fornire il giusto quantitativo di sali minerali e vitamine antiossidanti, che combattono le conseguenze dello stress del cambio di stagione sull’organismo.

Fin troppo scontato l’importante ruolo della frutta, che con le vitamine in essa contenute, rappresenta un genere di alimento dal quale non si deve prescindere. In particolare gli agrumi come le arance, i mandarini e i limoni sono ricchi di vitamina C, in grado di rinforzare il sistema immunitario e di migliorare l’irrorazione dei tessuti. Ci sono poi i cachi e la zucca, in cui troviamo la vitamina A.

Un buon quantitativo di molluschi (granchi e vongole) contenenti selenio, stimola la produzione da parte delle cellule, di proteine dette citochine, che contribuiscono all’eliminazione dei virus dall’ organismo. Il pesce grasso come il salmone, contiene gli omega-3 che inducono un aumento dei livelli ematici di linfociti T. Infine anche lo zinco, di cui sono ricchi carne rossa e pesce, è un prezioso alleato per il rafforzamento della risposta immunitaria.

Andrea Cioffi – Biologo – Nutrizionista

Google+
© Riproduzione Riservata