• Google+
  • Commenta
27 gennaio 2012

Oscar 2012: le nominations

Dopo Golden Globes e BAFTA Awards, sono state finalmente rese pubbliche le nominations ai premi di ambito cinematografico più rilevanti nell’immaginario comune, gli Academy Awards, altrimenti detti premi Oscar.

Le nominations confermano le tendenze stabilite dalle premiazioni immediatamente precedenti, pur con contendenti nuovi ed illustri assenze. Fanno la parte del leone Hugo Cabret (Hugo in Italia), primo film in 3D di Martin Scorsese, e The Artist, il muto di Michel Hazanavicius ambientato all’epoca della nascita del cinema sonoro: forti rispettivamente di undici e dieci nominations in categorie quali “miglior film”, “migliore regia”, “migliore fotografia” e “migliore colonna sonora”, si preannunciano i grandi favoriti della rassegna.

Subito dopo, altri film già oggetto di attenzione nell’ambito di altre premiazioni, e che quindi non destano sorprese: The Descendants (Paradiso Amaro) di Alexander Payne, War Horse di Steven Spielberg e Moneyball (L’Arte di Vincere) di Bennett Miller.

Una piacevole sorpresa rappresenta invece il rilievo conferito all’eccellente The Girl With The Dragon Tattoo (Millennium – Uomini Che Odiano Le Donne), remake di David Fincher del primo adattamento del romanzo di Stieg Larsson: tra l’altro, la protagonista femminile Rooney Mara andrà a contendersi il titolo di migliore attrice protagonista con Meryl Streep e Glenn Close; dal punto di vista degli interpreti maschili, invece, la competizione vede protagonisti George Clooney, Brad Pitt e, più plausibilmente, Jean Dujardin (The Artist) e Gary Oldman (Tinker, Tailor, Soldier, Spy – La Talpa). Grandi assenti, in questa categoria, il Ryan Gosling di Drive ed il Leo di Caprio di J.Edgar.

Sicuramente da tenere d’occhio, poi, Midnight in Paris di Woody Allen e Pina 3D di Wim Wenders, candidato al titolo di “miglior documentario”. Peccato per l’assenza, nella categoria “migliori effetti speciali” del videogame L.A. Noire (possibilità ventilata da più fonti a metà dello scorso anno, in seguito all’interessamento di Robert De Niro e allo screening al Tribeca Film Festival): chi desiderava una rappresentanza dei nuovi media agli Awards, però, può consolarsi con la nomination a “miglior cortometraggio di animazione” di The Fantastic Flying Books of Mr. Morris Lessmore, originariamente distribuito come applicazione per iPad. La cerimonia di premiazione si terrà il 26 febbraio presso il Kodak Theatre di Los Angeles

Pasquale Parisi

Google+
© Riproduzione Riservata