• Google+
  • Commenta
29 febbraio 2012

ARWU:la classifica delle università

Scegliere un università non è mai facile,ancor più se si sceglie di intraprendere un percorso di studio al di fuori del proprio paese natale;l’offerta è ampissima e non sempre si ha la possibilità di conoscere in anticipo la qualità dei poli di studio.

In questo senso può essere d’aiuto la classifica che viene stilata dall’Academic Ranking of World Univeristies che certo non può catalogare le esperienze assolutamente uniche che si possono vivere in un paese straniero ma riesce a dare obiettive valutazioni sull’eccellenza universitaria.

Stilata per la prima volta nel 2003 dalla Jiao Tong University di Shangai voleva dapprincipio essere un indicatore di qualità delle università cinesi ma l’interesse del mondo politico,studentesco e mediatico lo portò ad ampliarsi andando a valutare le qualità dei poli universitari di tutto il mondo attraverso criteri come il numero di studenti per università ad aver vinto un premio Nobel o la quantità di articoli pubblicati su riviste scientifiche e naturalistiche.

Sono più di mille le università annualmente classificate e sia giornali universitari che l’illustre The Economist hanno valutato le classifiche ARWU assolutamente scrupolose e affidabili.

Anche la classifica del 2011 ha visto l’assoluta egemonia degli Stati Uniti con Harvard,Stanford e il Massachusetts Institute of Technology a contendersi il podio e fino al diciannovesimo posto solo Cambridge e Oxford interrompono il dominio americano. Un dominio garantito da un impronta assolutamente meritocratica e dalle rette principesche che assicurano immediato inserimento nel mondo del lavoro e possibilità di lavorare già lungo il proprio iter di studi in laboratori equipaggiati con eccezionali ritrovati tecnologici.

Bisogna invece aspettare il centoduesimo posto per trovare un università italiana,in particolare l’Università di Pisa immediatamente seguita dalla Sapienza di Roma. Per consultare le liste visitate il sito http://www.shanghairanking.com/index.html

Google+
© Riproduzione Riservata