• Google+
  • Commenta
14 febbraio 2012

Chi di Facebook ferisce, di Facebook perisce!

 

I social network ormai sono sempre più integrati nella vita quotidiana di giovani e meno giovani.

Capita spesso, infatti, che non solo i figli ma anche i genitori si avvicinino a questi nuovi mezzi di comunicazione. Ma non sempre fila tutto liscio!

La giovane età, si sa, è figlia dell’impulsività e non di rado si assiste da parte dei teenager a sfoghi per motivi più o meno gravi contro i proprio genitori.

Ma cari ragazzi state attenti! Perché il papà o la mamma potrebbero perdere la pazienza!
Da qualche giorno, sul famoso social network, circola un video che mostra un padre americano, Tommy Jordan, mentre spiega come abbia deciso di punire la propria figlia quindicenne dopo che la ragazza si era lamentata per delle semplici richieste dei genitori di collaborazione nei lavori domestici.
Il signor Jordan ha deciso di ricambiare la figlia con la stessa moneta ma rincarando la dose! Ha deciso, infatti, con il video su Facebook, di smentire parola per parola la figlia e di rendere la punizione esemplare sparando ben sette colpi al computer!
Punizione, questa, che la ragazza di certo non dimenticherà anche perché dovrà ripagare, lavorando, il tecnologico papà non solo del computer ma anche delle pallottole utilizzate!
Quindi ragazzi attenti a quello che scrivete, la punizione “social” è in agguato!

Google+
© Riproduzione Riservata