• Google+
  • Commenta
14 febbraio 2012

Tango e musica per il cinema: arriva Luis Bacalov

È intitolato “Tango e musica per il cinema” il concerto di domenica 26 febbraio alle 18.00 nella Sala Sinopoli del Parco della Musica. Ne sarà protagonista il premio Oscar Luis Bacalov, nelle vesti non soltanto di compositore ma di pianista e di direttore dell’Orchestra Roma Sinfonietta. Sarà l’occasione per immergersi nella musica di un musicista polimorfo, che da giovane ha arrangiato canzoni per Rita Pavone, Gianni Morandi e tanti altri noti cantanti, che ha collaborato con registi cinematografici come Pasolini e Fellini e teatrali come Barberio Corsetti, che ha scritto opere e balletti rappresentati su importanti palcoscenici, che è un compositore raffinato e un pianista dal tocco cristallino.

Bacalov inizia con proprie musiche per il cinema (tra cui Vangelo secondo Matteo di Pasolini e, naturalmente, Il Postino di Michael Radford, con cui ha vinto il Premio Oscar nel 1995) e prosegue con una serie di tanghi, in cui sarà alternativamente alla tastiera del pianoforte e sul podio dell’orchestra. Incastonato tra i suoi tanghi un breve ma sentito omaggio ad alcuni altri grandi protagonisti della storia del tango, Carlos Gardel, Angel Vittoldo e Astor PIazzolla, ognuno dei quali è una leggenda per tutti coloro che si sono fatti stregare da questa musica appassionata e sensuale, partita quasi cent’anni fa dall’Argentina alla conquista del mondo.

E quando si parla di tango, non può mancare il bandoneon: a suonarlo sarà Gianni Jorio, uno dei più noti virtuosi italiani di questo strumento, di cui ha imparato la tecnica e lo spirito collaborando con musicisti argentini, non solo con Bacalov, ma anche con Javier Girotto.

Google+
© Riproduzione Riservata