• Google+
  • Commenta
14 marzo 2012

I segreti del cervello negli incontri patavini della Brain Week

Interessanti, attuali, comprensibili al grande pubblico e gratuiti, queste le qualità degli incontri offerti dai giovani ricercatori del Dipartimento di Psicologia Generale e del Centro Interdipartimentale di Scienze Cognitive dell’Università di Padova in occasione della quarta edizione di “Mente e Cervello”, la rassegna di Neuroscienze Cognitive progettata per spiegare le affascinanti connessioni che stanno alla base dei nostri pensieri e portano alle nostre azioni. Questi incontri rientrano nelle iniziative della Brain Awareness Week, settimana che a livello mondiale si dedica a sensibilizzare la popolazione sui temi della ricerca sul cervello.

Giovedì 15 marzo dalle ore 15.00, l’appuntamento è con Patrizia Bisiacchi, Direttore del Dipartimento di Psicologia Generale e i suoi giovani ricercatori (Ivilin Stoianov, Lara Bardi, Rosa Rugani, Mariagrazia Ranzini) e sarà tutto incentrato sulla percezione dei numeri, anche nel mondo animale e sull’intelligenza sociale che ci permette di relazionarci in modo critico con gli altri.

Venerdì 16 marzo dalle ore 15.30, con Davide Rigoni, Giorgia Cona, Eduardo Navarrete sarà la volta di indagare sull’origine del cosiddetto libero arbitrio, che potrebbe essere un’illusione suggerita dal nostro cervello, sul concetto di memoria associato a ricordi passati che si proietta nel futuro per ricordarci cose che ancora non sono avvenute, e una riflessione conclusiva sulla scelta delle parole per comunicare tempestivamente ed efficacemente. Conclusioni a cura della docente dell’Università di Padova Francesca Simion, Presidente Area Scientifica.

Gli incontri si svolgeranno nell’Aula Magna del Dipartimento di Psicologia Generale “Vittorio Benussi” in Via Venezia, 8 Padova, l’ingresso è libero.

Google+
© Riproduzione Riservata