• Google+
  • Commenta
13 aprile 2012

Abbuffate in archivio: all’orizzonte c’è l’estate

La Pasqua costituiva l’ultima grande occasione di abbuffate, prima di una progressiva e per certi versi spietata marcia di avvicinamento all’estate. Se è vero, infatti, che è stato difficile rinunciare ad ogni ben di Dio che ci è stato proposto davanti al nostro palato, è altrettanto doveroso ricordare che tra non molto, la bella stagione indurrà moltissime persone a pretendere una discreta forma fisica.

Ed allora è bene iniziare sin da questo periodo a darsi una regolata a tavola. Questo consentirà un bilanciamento delle calorie da assumere e soprattutto ci aiuterà a smaltire le golosità pasquali con meno sensi di colpa. Nello specifico, dopo un presumibile e sostanzioso carico di assunzione di agnello e capretto, sarebbe il caso di preferire più spesso pesce o tonno al naturale con un contorno di verdure. Bandite le fritture, i grassi ed anche i dolci, che invece hanno costituito il coronamento gastronomico nelle giornate di Pasqua e Pasquetta.

Durante i giorni successivi alle abbuffate, l’errore classico che si rischia di commettere è proprio quello di abbandonarsi a rimanenze di conigli di cioccolato, uova di Pasqua ed altre dolcezze sparse ancora per la casa. Evitiamo di prendere zuccheri semplici, cioè il classico zucchero da cucina che solitamente aggiungiamo al caffè ; certo, quest’ultimo risulterà amaro, ma una volta ogni tanto non è un dramma. Nelle giornate di festa è stato giusto assaggiare tutto, ma se ora si vogliono evitare inutili e snervanti corse contro il tempo, occorre mettersi a regime alimentare adeguato.

Non sarebbe una cattiva idea assumere tisane a base di finocchio che aiutano a sgonfiarsi, piuttosto che alcolici, considerati quali presunti digestivi, ma che invece spesso peggiorano solo la situazione. Fondamentale è eliminare manicaretti eccessivamente calorici, preferendo preparare piatti leggeri, che prevedano un po’ di carboidrati e molta verdura, ricca di antiossidanti e capace di fornire un aiuto non indifferente nella lotta ai radicali liberi.

In generale inoltre è consigliabile diminuire il carico di proteine, che nei giorni precedenti sono sicuramente state consumate in quantità industriali. Tutto ciò garantirà una vera e propria disintossicazione ed un buon inizio di preparazione all’estate, evitando l’invocazione di miracoli quando sarà troppo tardi.

 

Biologo – Nutrizionista

andrea.cioffi@hotmail.it

Google+
© Riproduzione Riservata