• Google+
  • Commenta
28 aprile 2012

Grecia: 7 giovani su 10 tengono in considerazione l’emigrazione

Le grandi crisi sono come valanghe. Non fanno distinzioni, colpiscono tanto chi le provoca quanto chi le ha viste svilupparsi senza poter far nulla per opporvisi. Non fa differenza la grande recessione che ha investito la Grecia negli ultimi cinque anni.

La crisi ha colpito molti. Donne, uomini, anziani, adulti e giovani. Per questi ultimi forse la crisi ha rappresentato una sfida più che per altri, considerato che l’età giovanile segna il passaggio verso l’età adulta, passaggio rappresentato da una serie difficoltà. Difficoltà, queste, che il clima di incertezza che ogni crisi porta con sè tende ad aggravare.

Una ricerca recentemente condotta dall’Università Panteion di Atene ha mostrato una delle ricadute negative che la crisi ha avuto sull’esistenza dei giovani greci. La maggior parte di questi, secondo quanto emerso dall’indagine, avrebbe voglia di emigrare. I ricercatori dell’ateneo hanno affidato ad un ente esterno (la società Focus Bari) il compito di intervistare un campione di 444 persone di età compresa fra i 18 e i 24 anni.

Il 76% degli intervistati ha dichiarato di considerare quello dell’emigrazione un valido modo per sfuggire alle ripercussioni della recessione. Il 53% degli intervistati considera il proprio trasferimento all’estero come qualcosa che potrebbe facilmente realizzarsi in futuro. Il 17% degli intervistati ha dichiarato di aver già deciso di lasciare la Grecia e di aver cominciato ad impegnarsi nell’organizzazione del proprio trasferimento.

Tutt’altro spirito quello con il quale il 14% degli intervistati ha intenzione di affrontare questa crisi. Questi ragazzi si sono detti fermamente convinti di voler restare nel proprio Paese con la consapevolezza del fatto che la loro generazione sarà quella che porterà la Grecia fuori dal periodo di crisi che sta attraversando.

In Grecia un ragazzo di meno di 25 anni su due non ha un lavoro e tutto sembra suggerire l’avvio di una diaspora. Nel 2011 duemila e cinquecento greci si sono trasferiti in Australia, e secondo le autorità greche altri quarantamila sarebbero propensi a seguire le loro orme.

 

Google+
© Riproduzione Riservata