• Google+
  • Commenta
19 aprile 2012

Roma. Nomas Foundation: quarto appuntamento di “A Painting Cycle”

Oggi, giovedì 19 aprile, appuntamento da non perdere con le opere dell’artista polacca Agnieszka Brzezanska che espone presso la Nomas Foundation di Roma. L’artista, classe ’72, vive e lavora tra Varsavia e Berlino. Nelle sue opere convergono fluidità, leggerezza tenue, colore e ritmo.

Quello di Brzezanska è il quarto appuntamento di A Painting Cycle, un ciclo di incontri dedicati ad uno specifico linguaggio pittorico. Ad inagurare il ciclo l’8 marzo è stata l’artista inglese Jessica Warboys con i lavori della serie Sea Paintings realizzata a Stromboli,  insieme all’anteprima di Stone Throat (2011), il film girato sull’isola in autunno. Ultimo appuntamento sarà con Luca Bertolo il 3 maggio.

La Nomas Foundation, dunque, dopo A Performance Cycle (2010) e A Film Cycle (2011), si sofferma sulla pittura, costruendo una prospettiva sul fare oggi pittura alla quale anche un pubblico non esperto si avvicina con maggiore interesse.

A Performance Cycle vuole indagare, attraverso Jessica Warboys , Julia Schmidt, Christopher Orrcome, Agnieszka Brzezanska e Luca Bertolo, come si sia modificata la pittura in dialogo con i media che gli stessi artisti hanno adottato. Bisogna riconsiderare anche il campo delle arti visive nel loro complesso. La domanda che si pone questo ciclo è se ancora è possibile parlare di stile e di tecnica nel mondo d’oggi e con quale consapevolezza si affronta il linguaggio artistico e soprattutto pittorico nell’epoca in cui viviamo. Infatti, attraverso le loro opere, gli artisti coinvolti in questo ciclo, offrono al pubblico diversi punti di vista riguardo l’utilizzo del linguaggio pittorico.

Gli incontri previsti sono dieci, a cadenza settimanale. Gli appuntamenti avranno luogo presso la Nomas Foundation, lo studio dell’artista, e alcuni musei della città.

Per raggiungere la Nomas Foundation:

bus 310 da Roma Termini – fermata Piazza Vescovio
bus 63 da Piazza Barberini o da Via del Corso – fermata Viale Somalia

Google+
© Riproduzione Riservata