• Google+
  • Commenta
5 Maggio 2012

Biancaneve, l’ultimo film di Tarsem Singh

Se avete amato il capolavoro di Walt Disney adorerete di certo l’ultimo film del regista indiano Tarsem Singh (The Cell – La cellula[2000]), un’opera sorprendente capace di trasportarci nel regno della favola attraverso una reinterpretazione intelligente e divertente di una delle fiabe più conosciute di tutti i tempi.

Dopo il fallimentare tentativo di Tim Burton di trasporre per il grande schermo Alice nel Paese delle Meraviglie, una vera accozzaglia di effetti speciali non giustificabile, Tarsem fa centro con questo piccolo gioiello della cinematografia fantasy moderna, un prodotto per tutte le famiglie che si può già considerare un classico del genere.

Il premio Oscar Julia Roberts veste i panni della Regina Cattiva, una donna viziata e disposta a tutto pur di mantenere intatta la sua bellezza. Giunta al potere dopo la morte del magnanimo Re (Sean Bean) tiene reclusa nel castello la sua figliastra, Biancaneve (Lily Collins), una giovane di buon cuore ignara che fuori del castello il suo popolo è sempre più ridotto alla fame per soddisfare i capricci della matrigna.

L’arrivo a corte di un bellissimo principe (Armie Hammer) costringe la Regina Cattiva a prendere delle misure drastiche nei confronti della figliastra. Sfuggita alla morte, Biancaneve si imbatte in una simpatica gang di sette nani che la aiutano a riprendersi il regno e conquistare l’amore del giovane caduto vittima di un incantesimo ordito dalla crudele donna.

Il regista riprende l’ormai noto racconto e ne cambia alcuni elementi in favore di una sceneggiatura scorrevole, convincente e ricca di humour pungente, l’aspetto più riuscito dell’opera. Ricorrendo ad alcuni espedienti narrativi efficaci viene messa in scena una storia del tutto nuova rispetto a quella originale, ma che ne mantiene intatto lo spirito e la forza immaginifica cari al pubblico.

Uno splendido prologo ci introduce il personaggio della Roberts, vera protagonista su cui gli occhi dello spettatore sono puntati. Affascinante e deliziosamente bisbetica, è lei che mette in moto una serie di gag che coinvolgono tutta la corte a lei asservita e che provocano più di qualche risata in sala.

Buone le interpretazioni della Collins, una Biancaneve non più vittima degli eventi ma consapevole delle sue forze e combattiva, e di Hammer che con la sua simpatia non fa risultare antipatici i suoi occhioni blu e il suo sorriso perfetto. Particolarmente in parte, ma su questo non c’erano dubbi, Nathan Lane, che, nei panni dell’ imbranato servo della Regina, regala momenti davvero esilaranti degni di Piume di struzzo (1996).

L’opera di Tarsem è energia allo stato puro, e la recitazione vivace di tutto il cast aiuta la buona riuscita del film. Era dai tempi di Stardust (2007) che non si vedeva una favola cosi ben raccontata al cinema, e la Roberts nella parte della cattiva è ancora più convincente della Pfeiffer, senza nulla togliere ovviamente all’ interpretazione di questa accanto a De Niro nella deliziosa pellicola di Matthew Vaughn.

I nani rappresentano sicuramente un punto di forza aggiuntivo. Dipinti come dei malviventi ribelli, banditi dalla Regina perché non consoni ai suoi canoni di bellezza, scanzonati e dotati ognuno di una personalità ben delineata, sono protagonisti di gran parte delle sequenze comiche di cui il pubblico si innamorerà.

Costumi e fotografia da elogiare. Il mondo ricreato è cosi minuziosamente descritto in ogni suo aspetto che non possiamo fare a meno di credere a ciò a cui assistiamo. Questo grazie anche alla presenza ridotta all’osso della computer grafica che rende tutto squisitamente vero.

In attesa di Biancaneve e il cacciatore, versione a tinte dark in uscita quest’estate, possiamo goderci nelle sale della nostra città questo film particolare che richiama le atmosfere delle opere d’animazione immortali e ne fa rivivere l’emozione della scoperta facendoci tornare bambini per un’ora e mezza.

Assolutamente da non perdere.

Voto: 8

Titolo Originale: Mirror Mirror
Paese / anno: USA / 2012
Regia: Tarsem Singh
Sceneggiatura: Melissa Wallack, Jason Keller
Fotografia: Brendan Galvin
Montaggio: Robert Duffy, Nick Moore
Scenografia: Tom Foden
Costumi: Eiko Ishioka
Colonna sonora: Alan Menken
Produzione: Relativity Media, Citizen Snow Film Productions, Rat Entertainment
Distribuzione: 01 Distribution
Durata: 105 minuti
Data di uscita: 4 aprile 2012
Interpreti: Lily Collins, Julia Roberts, Armie Hammer, Nathan Lane, Sean Bean, Mare Winningham, Michael Lerner, Robert Emms, Mark Povinelli, Danny Woodburn, Jordan Prentice, Ronald Lee Clark, Sebastian Saraceno, Martin Klebba, Joe Gnoffo

Google+
© Riproduzione Riservata