• Google+
  • Commenta
18 Maggio 2012

HyQ, il cane robot italiano

Non è certamente da condurre al guinzaglio in giro per il parco il cane robot HyQ (Hydraulic Quadruped) progettato a Genova dal Department of Advanced Robotics dell’ Istituto Italiano di Tecnologia ma ci permette di intravedere gli spettacolari orizzonti della robotica del futuro.

HyQ è uno dei pochi robot quadrupedi in grado di attuare movimenti molto simili agli animali a quattro zampe. E’ in grado di correre ad una velocità di 2 m/s, ma gli studiosi ritengono che possa raggiungere i 3 – 4 m/s su lunghe distanze, saltare, impennare ed accovacciarsi. HyQ riesce a percorrere terreni accidentati, evitare differenti ostacoli e correggere i suoi movimenti grazie ad un sistema di misurazione inerziale (Inertial Measurement Unit).

Gli scienziati hanno ottenuto questi risultati combinando un sistema di cilindri idraulici e dei motori elettrici che attivano12 articolazioni gestite da alcuni sensori sparsi sulla struttura dell’ automa. HyQ è alto 1 m e pesa 70 Kg ed è costruito con una lega di acciaio ed alluminio prodotta in ambito aerospaziale.

Il progetto ha, inoltre, l’ obiettivo di sviluppare le conoscenze sulla simulazione robotica della locomozione quadrupede, sulla gestione dei sistemi idraulici e di alimentazione e sull’ efficienza energetica.

HyQ può sostituire l’ uomo ed altri robot meno efficienti già utilizzati in situazioni di pericolo. Ad esempio nell’ esplorazione di luoghi a rischio di crollo o di esplosione e di zone contaminate.

Su YouTube sono presenti vari filmati dimostrativi: http://www.youtube.com/watch?v=wPxXwYGZmd8

Per avere maggiori informazioni sul progetto visitare la pagina web: http://www.iit.it/


Google+
© Riproduzione Riservata