• Google+
  • Commenta
16 Maggio 2012

Il Cinema in Festa a Bologna

Dal 18 al 30 maggio, su iniziativa di AGIS-ANEC, Confcommercio Ascom Bologna e Carisbo, quattordici cinema bolognesi aderiscono al “Cinema in festa”, presentando film di ieri e di oggi incluse prime visioni. I cinema aderenti hanno fatto la storia di Bologna: la Cineteca, nata cinquant’anni fa, promuove da sempre la cultura cinematografica, il Medica Palace che è stato inaugurato nel 1927, l’Arlecchino e lo Smeraldo hanno portato il cinemascope, l’Odeon e il Capitol sono esempi di multisala nel centro storico, il Roma culla del cinema d’essai. Aderiscono anche il Bristol, il Chaplin,l’Europa cinema, il Fossolo, il Jolly, il Nuovo Nosadella e il Rialto Studio.

“In Europa una Festa come questa è normale. L’investimento nella formazione dello spettatore è un dato di fatto” afferma il direttore della Cineteca, Gianluca Farinelli, “in Italia poi al male del download gratuito si è associato il grande male di fine secolo: la distruzione della produzione cinematografica a favore del prodotto televisivo”.

Ogni spettatore pagando un biglietto intero riceverà 2 coupon con i quali anche dal giorno dopo o in un qualsiasi giorno del “Cinema in Festa” potrà entrare a soli 3 euro e in un qualsiasi cinema che aderisce all’iniziativa, scegliendo anche tra le prime visioni.

Per di più i vari cinema proporranno gratuitamente, nella fascia oraria pomeridiana, grandi classici della storia del cinema, da Tempi moderni a Il gattopardo, da La dolce vita a La signora della porta accanto, per arrivare fino ai giorni nostri con Bastardi senza gloria o il musical del 2008 Mamma Mia!, nelle copie messe a disposizione dalla Cineteca di Bologna.

Riscoprite il cinema bolognese nei cinema più belli della città contro i multiplex che stanno assalendo la scena della visione cinematografica. “Dopo il calo del 22% del primo trimestre 2012, aprile ha avuto un segno ampiamente positivo con un più 32% di spettatori”, spiega Alessandro Morandi Berselli, proprietario del Capitol, “vogliamo quindi con questa Festa rilanciare l’esclusività delle nostre sale che non hanno nulla da invidiare ai multiplex: la maggior parte di noi ha le proiezioni digitalizzate, molti servizi sono informatizzati e nel caso di persone anziane che ne necessitano il nostro personale ti accompagna a sedere”. Prosegue Morandi:“Vogliamo che questa Festa sia il primo appuntamento di una serie di occasioni in cui il cinema nelle sale del centro città torni ad essere protagonista, stiamo pensando a una Notte Bianca del cinema da tenersi tra settembre e ottobre prossimi, con la riedizione degli spettacoli della mezzanotte e delle due. E ricordiamoci che tutto questo avviene solo perché tra noi esercenti è nata una sinergia: in questo momento di crisi economica lo scontro non conviene più”.

Per saperne di più leggete il programma!

E buona visione!

 

Google+
© Riproduzione Riservata