• Google+
  • Commenta
5 Maggio 2012

“Il segreto di Stato”: giornata di studio all’UniBari

Nell’aula “Aldo Moro”, presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Bari, il 10 maggio, dalle ore 15.30, e l’11 maggio, dalle ore 9. 30, si svolgerà una giornata di studio sul tema: Il segreto di Stato: profili italiani e comparativi.

Nato nell’ambito del PRIN 2008 “Costituzioni e sicurezza dello Stato: scenari contemporanei e linee di tendenza”, l’evento prevede la partecipazione di numerosi esperti, in una prospettiva d’indagine comparativa e interdisciplinare focalizzata sulle risposte delle democrazie avanzate alle istanze della sicurezza individuale e collettiva.

Il convegno tocca un argomento che ha ottenuto grande attenzione dalla giurisprudenza degli ultimi anni; ad eccezione della legge n. 801 del 7 novembre 1977, le altre leggi si collocano in tempi ben più recenti: la n. 124 risale infatti al 3 agosto 2007 e il decreto del Presidente del Consiglio, in materia di segreto di Stato, all’8 aprile 2008. E la Corte Costituzionale si è espressa con la pronuncia 106 del 2009.

L’incontro parte il 10 maggio con i Saluti del Prof. Massimo Di Rienzo, Preside della I Facoltà di Giurisprudenza “Aldo Moro” di Bari, e con l’Introduzione del Prof. Alessandro Torre, Coordinatore PRIN 2008 per l’ateneo barese.

Seguiranno, nella sessione presieduta dalla Prof.ssa Marina Calamo Specchia (Università di Bari), l’intervento del Prof. Alessandro Pace (Università di Roma “La Sapienza”), intitolato Segreto di Stato e diritti fondamentali nella Costituzione italiana, e quello del Dott. Armando Spadaro (Procuratore della Repubblica aggiunto, Tribunale di Milano), intitolato Segreto di Stato e ricadute sulle indagini giudiziarie.

La Prof.ssa Giulia Caravale e le Dott. sse Paola Piciacchia, Daniela Poli, Domenica Romanazzi, Stefania Spada e Pamela Martino illustreranno, rispettivamente, l’orientamento di Regno Unito, Francia, Germania, Spagna, Belgio, Canada in materia di segreto di Stato. Come Discussant, il Prof. Francesco Clementi (Università di Perugia) chiuderà la sessione.

Presiederà la giornata successiva, l’11 maggio, il Prof. Roberto Borrello (Università di Siena); interverranno la Prof.ssa Paola Carucci (Sovrintendente presso l’Archivio Storico della Presidenza della Repubblica), con la relazione Il segreto di Stato e la ricerca storica in Italia, e il Tenente Colonnello Antonio Colella (Stato Maggiore dell’Esercito), con la relazione Il segreto di Stato e l’evoluzione tecnologica. Paradigmi di sicurezza a confronto.

Gli interventi dei Dottori Giuliana Aravantinou Leonidi, Stefania Colonna, Fabio Del Conte, Leonardo D’Elia, Claudio D’Amato, Gaetano Marzulli e Giuseppe Belardetti porteranno l’attenzione sulle disposizioni relative al segreto di Stato in Grecia, Scandinavia, Irlanda, Stati Uniti, Israele e Medio Oriente.

Discussant della seconda e ultima sessione sarà il Prof. Salvatore Bonfiglio (Università di Roma Tre). Al Prof. Luigi Volpe (Università di Bari) spetterà, infine, la chiusura dei lavori.

 

Per informazioni: a.torre@lex.uniba.it, p.martino@lex.uniba.it, tel./fax 080 5717210, uniba eventi

Google+
© Riproduzione Riservata