• Google+
  • Commenta
18 Maggio 2012

Petrolio & Territorio: il Comitato” No al petrolio nel Vallo di Diano” in convegno all’Unisa

Il Comitato “No petrolio nel Vallo di Diano” in collaborazione con le Associazioni Studentesche-Universitarie Agorà, Alf, Futura, Panta Rei, PiKuadro Kollettivo Ingegneria, Run,Unifriends,Sui GeneriS, organizzano un convegno denominato “Petrolio e territorio: il futuro del Vallo di Diano sull’esperienza della Basilicata” .

22 Maggio 2012: Presso l’Aula delle Lauree D’Ingegneria all’Università di Salerno dalle ore 9:30 fino alle 13:30, otto fra Docenti e relatori, si alterneranno negli interventi, coordinati da  Tiziana Medici , Dott.ssa di Storia e Filosofia e rappresentante del direttivo Comitato “No Petrolio nel Vallo di Diano”, sulla questione dell’estrazione petrolifera nel territorio del Vallo di Diano.

Attraverso le vicende legate all’estrazione petrolifera nel Vallo di Diano, della Basilicata ed altri luoghi del territorio italiano, si cercheranno di individuare le forti contraddizioni riguardanti la ricerca petrolifera in territori protetti. Il territorio in questione fa parte del PNCVD, (Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano) ed è inoltre l’estrazione del greggio non sarebbe possibile in quanto in netto contrasto con la formazione idrogeologica del territorio, considerando l’elevato rischio sismico.

Uno sviluppo eco-sostenibile delle risorse agroalimentari locali è possibile?Uno dei tanti quesiti a cui vorremmo far corrispondere al più presto una chiara risposta. Soprattutto per quanto riguarda la crescita eco-sostenibile di un territorio apparentemente ricco di risorse naturali,  meno inquinanti e di gran lunga più gestibili degli idrocarburi.

Durante il seminario, si terrà fortemente in considerazione il territorio della Val d’Agri e della Basilicata intera, luoghi in cui da più di 15anni, grava la piaga dell’estrazione petrolifera in territori incontaminati!

Il convegno si pone come obbiettivol’adeguata conoscenza scientifica dei rischi ambientali e sociali che l’estrazione petrolifera inevitabilmente induce e propone una riflessione sensibile e critica circa le contraddizioni di fondo che sussistono nel Bel Paese.”

Qui di seguito il PROGRAMMA Inizio ore 9.30 con i saluti del Magnifico Rettore Raimondo Pasquino.

Introduzione della dott.ssa Tiziana Medici
Intervengono Dott. Davide Bubbico,Docente di Sociologia Economica presso Università degli Studi di Salerno,Dott. Vincenzo La Penna,Direttore CNR Basilicata, Dott. Michele Somma,Coordinatore Comitato “La Locomotiva”, Dott.ssa Maria Rita D’Orsogna, Docente di Fisica presso California State University at Northridge, Dott. Ing. Vincenzo Belgiorno, Docente di Ingegneria Ambientale presso Università degli Studi di Salerno, Dott. Franco Ortolani, Docente di Geologia presso Università Federico II di Napoli, Dott. Giuseppe Sorrentino, Presidente FederConsumatori Salerno, Dott. Gianluca De Martino, Presidente Legambiente “L’Orizzonte” Salerno

Google+
© Riproduzione Riservata