• Google+
  • Commenta
31 maggio 2012

PUF – Presentata l’edizione 2012

 

Anche quest’anno Pistoia prenderà parte alla dimensione “PUF”, ospitando dall’8 al 23 settembre l’edizione 2012 del Pistoia Undeground Festival, presso le province di Pistoia, Prato, Firenze;  Alessio Baldi e Vincenzo Caruso hanno puntato su Prato quale città di presentazione per la seconda edizione.

Lo scorso anno PUF si è affermato quale miglior Festival emergente d’Italia, vincendo al Festival dei Festival di Bologna; quest’anno sempre puntando sull’ interazione tra il mondo della Musica, Fotografia, Cinema, Graphic Design, Graphic Novel si propone quella convergenza della creatività, puntando al Festival componibile.

L’ensamble su cui poggia, fatto di strumenti alternativi, compatibili, infatti, verte alla creazione di un festival “componibile” – il primo d’Europa.

Componibile, perché all’interno di questa edizione – facendo uso della componibilità e modularità – delle piante realizzate da una serie di figure geometriche faranno eco all’obiettivo; inoltre, gli stessi utenti potranno accedere  alla scelta dei musicisti, vivendo l’esperienza del PUF con mano propria.

Attraverso la donazione diretta, ogni utente interessato, potrà versare un contributo divenendo così egli stesso un ARTICOLTORE: in tal modo, dunque, il Festival taglia dagli schemi dei finanziamenti pubblici, responsabilizza ciascuno, vertendo sul contributo economico di quella collettività che desidera prenderne parte.

Dopo aver contribuito, sarà possibile votare il gruppo musicale preferito – la preferenza sarà rivolta tra 44 band scelte, spaziando dai Tre Allegri Ragazzi Morti, Zen Circus, Giardini di Mirò, Bugo – appartenente al circuito indipendente del momento – identificato da una pianta.

La composizione potrà prender parte registrandosi presso il sito www.eppela.it

Google+
© Riproduzione Riservata