• Google+
  • Commenta
22 Maggio 2012

Uomo con scolapasta in testa vince contro la motorizzazione: “sono pastafariano”

In Austria è accaduta una cosa davvero curiosa che ha coinvolto il viennese Niko Alm, un giovane pastafariano. Sì, non ci sono errori di battitura. Leggete bene, non rastafaiano, ma pastafariano.
Il ragazzo ha vinto contro la motorizzazione che non accettava per la patente di guida, la sua foto con uno scolapasta in testa. Ebbene, dopo tre anni dalla richiesta, l’ufficio dei trasporti di Vienna, gli ha riconosciuto il diritto a inserire nella patente di guida una sua foto mentre indossa uno scolapasta in quanto considerato come un qualsiasi altro copricapo religioso. In questo caso specifico e singolare, lo scolapasta è il simbolo del Prodigioso Spaghetto Volante.

Niko Alm è un giovane seguace del Pastafarianesimo, in inglese Flying Spaghetti Monsterism. Questa è una religione parodistica che Bobby Henderson, laureato in fisica, ha creato nel 2005 per protesta contro il consiglio per l’istruzione del Kansas di insegnare il creazionismo nei corsi di scienze come un’alternativa alla teoria dell’evoluzione.

In una lettera il cui destinatario era il Kansas State Board of Education, Henderson ha parodiato il disegno intelligente, affermando di credere in un ente sovrannaturale che somigliava a degli spaghetti con le polpette. Quindi ha rivendicato il diritto di ricevere uguali ore di insegnamento insieme alle teorie del disegno intelligente e dell’evoluzione. Questa pseudo-religione ebbe nei mesi a seguire un notevole seguito.

Ora, come ogni religione che si rispetti, anche il Pastafarianesimo ha i suoi dogmi e i suoi comandamenti, tenendo sempre presente che si tratta di burlare chi, ancora, sostiene il creazionismo.
Bobby Henderson è chiaramente il profeta di questa religione in base alla quale si sa che l’Universo è stato creato da un invisibile e non rilevabile Prodigioso Spaghetto Volante. Le preghiere terminano con un Ramen, variante di spaghetti giapponesi, invece di Amen. I seguaci sono tenuti ad indossare un vestito da pirata perché il Prodigioso Spaghetto Volante dettò proprio ad un pirata, il Capitano Mosey, durante il suo peregrinare sul Monte Sugo, 8 comandamenti noti come “io preferirei davvero che tu evitassi“, chiamati in seguito dalla ciurma “ingredienti”.
Il profeta, per poter convertire le persone a questa religione, ha mostrato loro i vantaggi  come la festività che è ogni venerdì della settimana e la promessa di una fabbrica di spogliarelliste o spogliarellisti, in base ai diversi orientamenti e un vulcano di birra in Paradiso. Certo, esiste anche un Inferno ed esso è rappresentato da un vulcano che erutta birra stantia e le spogliarelliste e spogliarelisti i hanno malattie veneree.

C’è da dire che sono in milioni in tutto il mondo ad essere “credenti” e adoratori dello Spaghetto Volante, Dio dei pastafariani. E quindi, anche il Pastafarianesimo si aggiunge all’elenco delle nuove, quanto bizzarre, religioni.

Google+
© Riproduzione Riservata