• Google+
  • Commenta
5 Maggio 2012

Ushahidi per gestire la crisi con un iPhone: ecco come

Ushahidi
Ushahidi

Ushahidi

Nella top ten del Global Journal sulle ong più attive del mondo ce n’è una che chiama l’attenzione per autodefinirsi una non profit tech company specializzata nello sviluppo di software open source finalizzati, Ushahidi.

Dalla raccolta di informazioni alla creazione di mappe di dati. Tutto questo ha sede in Kenya.

Nata nel 2008 come una semplice pagina web che cercava, attraverso la creazione di una mappa, di monitorare la violenza scoppiata in Kenya nel 2008: quando scoppio´ la crisi kenyana. i giornalisti kenyani hanno trovato l’appoggio di oltre 45000 utenti.

La massa, the crowd o the cloud come la definiscono quelli di Ushahidi, si scambia informazioni dati, utilizzando twitter o facebook, flickr o qualunque altro social network.Le informazioni vengono mappate in tempo reale. l’esempio della mappa creata per il terremoto di haiti: preziosa per orientare i soccorsi in modo efficace.

Il sistema su cui si basa Ushaidi permette di avere un’organizzazione grafica delle necessità. Da pochi mesi questa applicazione per Ipad e Iphone si può trovare su App Store, e con notevoli evoluzioni come ad esempio una serie di filtri che classificano le informazioni: in questo modo l’utente potrà immediatamente visualizzare solo quello che gli interessa. Un open source umanitaria che sta diffondendosi sempre più velocemente, e che, forse, riuscirà davvero a diventare uno strumento indispensabile in situazioni di crisi.

Virginia Negro

Google+
© Riproduzione Riservata