• Google+
  • Commenta
13 giugno 2012

A Fiano Romano “Lo schermo è donna”: una rassegna di cinema al femminile

 

Dal 18 al 23 giugno 2012 a Fiano Romano (Roma) si terrà la XV edizione della rassegna di cinema al femminile Lo schermo è donna. Sei le serate in programma e molti gli ospiti che saliranno sul palco della manifestazione per incontrare il pubblico e introdurre la proiezione del proprio film. Le opere saranno proiettate nella suggestiva cornice del Castello Ducale di Fiano Romano.

 

Molto ricco il Programma che prevede in apertura, lunedì 18 giugno, la proiezione del film L’industriale di Giuliano Montaldo, presente a Fiano insieme con sua moglie Vera Montaldo Pescarolo, collaboratrice e scrittrice di quasi tutti i suoi film, nonché fedele aiuto alla regia e produttrice, e con un’altra grande donna del cinema, Carolina Crescentini, protagonista del film.

 

Martedì 19 giugno un’altra donna, Laura Andreini Salerno – curatrice dell’attività teatrale del carcere di Rebibbia – salirà sul palco della Rassegna e, insieme con l’attore Salvatore Striano e Fabio Cavalli, il regista dello spettacolo teatrale, presenterà un film di soli uomini: Cesare deve morire di Paolo e Vittorio Taviani.

 

 

Si prosegue, mercoledì 20 giugno, con Là-bas: educazione criminale, per il quale sarà presente il regista Guido Lombardi e l’attrice protagonista Esther Elisha. All’attrice sarà consegnato il Premio “Giuseppe De Santis – la promessa”, per essersi rivelata nell’ultima stagione cinematografica.

 

Ad arricchire il prestigioso panorama femminile della Manifestazione, giovedì 21 giugno, sarà presente Laura Morante che accompagnerà il suo esordio alla regia, Ciliegine.

 

I volti protagonisti di venerdì 22 giugno saranno quelli delle attrici Anna Proclemer Paola Minaccioni che presenteranno il film Magnifica presenza.

 

 

Nella serata di chiusura, sabato 23 giugnoValentina Lodovini riceverà il Premio “Giuseppe De Santis 2012″, riservato ai nuovi volti del cinema italiano. L’attrice lancerà la proiezione del film La giusta distanza di Carlo Mazzacurati, di cui è stata protagonista.


L’ingresso alla manifestazione è libero fino ad esaurimento posti.


Google+
© Riproduzione Riservata